Enna. A C.C. richiesta dimissioni a Sindaco, ma lui non intende dimettersi

Inserita da il Mar 13th, 2017 e archiviata in ENNA. Puoi seguire tutte le risposte a questo articolo tramite RSS 2.0.

“Io sono sicuro che realizzerò tutti i punti del mio programma. L’unico collante è il programma di governo. L’amministrazione è aperta al dialogo con tutti quelli che intendono realizzarlo. Sono aperto ad alleanze con qualsiasi partito politico. Riconosco le mie disattenzioni sul piano del dialogo”.

Mozione di sfiducia? Il capogruppo PD Cappa dichiara espressamente di non avere alcuna intenzione di arrivare a questo drastico risultato, ma in politica a volte questa può essere una decisione inevitabile. Un modo per dire non vorrei ma dovrò

Il dibattito ha fatto comunque emergere altri interessanti risvolti politici, come l’adesione al gruppo consiliare del PD da parte del consigliere Fiammetta, che dichiara di voler fuoriuscire dal patto civico inizialmente sostenuto, sebbene sin da subito ha dimostrato di non avere le idee ben chiare con la sua adesione al PDR, poi a Sicilia futura ed infine con la fuoriuscita anche da questo partito.
Ma indubbiamente più interessanti le dichiarazioni del consigliere Gargaglione, che prima era L’altra città, poi PDR ora Sicilia Futura (non soffermandoci ad elencare anche le precedenti appartenenze politiche), ricorda con estrema naturalezza di avere supportato la candidatura di Dipietro al ballottaggio per scongiurare l’elezione del candidato sindaco del PD/ED per poi, a quasi due anni di amministrazione, dichiararsi disponibile all’apertura nei confronti del PD, secondo le linee guida del proprio partito.
Alla fine, la posizione di Sicilia Futura è così incerta che la consigliera Campanile auspica che facciano chiarezza al più presto indipendentemente dai tempi di approvazione del bilancio.

Il centrodestra, invece, coerente con quanto già annunciato in conferenza stampa, conferma la sfiducia a Dipietro.

La posizione del Movimento 5 Stelle è stata chiara, nonostante i goffi tentativi dei consiglieri Tremoglie e Cappa di strumentalizzarne l’assenza a questo dibattito, reputato dai pentastellati inutile ed estraneo al loro concetto di politica.







   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google

Clicca per condividere questo articolo su OKNOtizie OkNotizie



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF

Contribuisci con una donazione all'Associazione ViviSicilia ViviEnna



Pubblicita'

Associazione ViviEnnaViviSicilia aderisci come sostenitore o partner

ViviEnna


Photo Gallery


Associazione ViviSicilia ViviEnna - C.F.: 91056290868 - Giornale telematico registrazione Tribunale Enna n.100 del 2002 - ROC 26063 - Riconoscimento giuridico Prefettura Enna (registro n.19)

Non si assume alcuna responsabilità per quanto riguarda il materiale contenuto nel sito, né per gli eventuali problemi derivanti dall'utilizzazione dello stesso o di eventuali siti esterni ad esso collegati. Tale materiale: non è sempre necessariamente esauriente, completo, preciso o aggiornato; è talvolta collegato con siti esterni sui quali non si ha alcun controllo e per i quali non assume alcuna responsabilità; non costituisce un parere di tipo professionale o legale. Non si garantisce che un documento disponibile in linea riproduca esattamente un testo adottato ufficialmente. Sulla riproduzione dei materiali e contenuti è gradita la citazione della fonte e relativo indirizzo web. Le immagini pubblicate, quasi tutte tratte da internet, e quindi valutate di pubblico dominio.

La responsabilità degli articoli è dei singoli autori. La collaborazione è da considerarsi del tutto gratuita e non retribuita.


Accedi


mail: vivisicilia.it@gmail.com | Versione VEBLU 1.2ab | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata