Autodromo Pergusa apre attività con la prima prova del Trofeo Sicilia

Inserita da il Mar 17th, 2017 e archiviata in En-Sport. Puoi seguire tutte le risposte a questo articolo tramite RSS 2.0.

Sabato e domenica prossimi l’autodromo di Pergusa apre ufficialmente la sua attività 2017 con la prima prova di “Crono in pista”, una manifestazione per certi aspetti atipica e sperimentale dove i piloti partecipanti, attualmente sono una trentina, si cimenteranno una gara di velocità particolare visto che alle varianti esistenti ne sono state aggiunte altre tre artificiali. Si tratta della prima esperienza, quindi tutto da valutare da parte del presidente Mario Sgro e del Consiglio di Amministrazione dell’Ente. Intanto nel corso della premiazione dei campioni siciliani di automobilismo del 2016 alla presenza del presidente di Aci Sport, Angelo Sticchi Damiani e del due volte campione del mondo di rally Mike Biasion, il presidente dell’Ente Autodromo di Pergusa, Mario Sgro, ha annunciato, presentando anche la locandina, che il 27 e 28 ottobre, si correrà sul circuito di Pergusa la “24 ore di Pergusa” con partenza alle 15 del 27 ottobre ed arrivo alle 15 del 28 ottobre. Alla 24 ore saranno abbinate altre due manifestazioni l’Hc Historic Cup e Touring Cup. Una 24 Ore che darà sicuramente lustro al circuito ennese che da anni lamenta per motivi finanziari la mancanza di gare di un certo livello tecnico. Una gara di 24 ore ha sicuramente un suo fascino particolare perché ricca di capovolgimenti di fronte, di incertezze sul risultato finale, di cambi di piloti, di soste. Insomma ci sono tutti gli ingredienti per assistere ad una bella manifestazione. Anche le due gare di contorno sono interessanti, già da venerdì pomeriggio ci saranno le prove libere dell’Historic Cup e del Tourin Cup, oltre alle qualifiche della 24 ore. Il presidente Sgro, dopo tante battaglia e viaggi è riuscito ad ottenere una manifestazione di prestigio per arricchire un calendario, che allo stato attuale prevede solo gare regionali. Ovviamente tutto questo non basta, Pergusa ed il suo circuito hanno bisogno di altro, di manifestazioni di alto livello tecnico se vuole rivedere il grande pubblico del passato e la Regione Siciliana deve essere pronta a sostenere le iniziative di Pergusa perché l’automobilismo piace molto ai siciliani, ma è anche ricchezza turistico-sportiva.







   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google





Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF

Contribuisci con una donazione all'Associazione ViviSicilia ViviEnna



Pubblicita'

ViviEnna


Photo Gallery

mail: vivisicilia.it@gmail.com | Versione VEBLU 1.2ab | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata