Enna. Allarme processionaria, morto un cocker

Inserita da il Apr 11th, 2017 e archiviata in EN-city. Puoi seguire tutte le risposte a questo articolo tramite RSS 2.0.

Prima vittima della processionaria ad Enna. Un cocker è morto nel corso di questa settimana dopo il contatto accidentale con il pericoloso bruco avvenuto durante la passeggiata giornaliera assieme al padrone nella zona del castello di Lombardia. Nonostante le tempestive terapie per salvare il cane dalla morte, i danni causati alla salute erano ormai irreversibili. Il nuovo allarme processionaria arriva dal capogruppo del Pd a Sala Euno, Salvatore Cappa, ad una settimana esatta dalla “invasione” in via IV novembre dove un serpentone di circa 4 metri dalla torre di Federico era arrivato sul marciapiede. «Dovere riferire di una vittima da processionaria – dice Cappa – è gravissimo. Non possiamo accettare che le passeggiate in questa città possano essere così rischiose. La prima vittima della mancata disinfestazione è stata un cane padronale, mi auguro che sia l’ ultima e che nulla debba accadere anche agli ennesi. È preoccupante dover pensare che un bambino, una persona che soffre di asma possa dover rischiare così tanto per incuria. Avevo già segnalato a febbraio grazie anche al supporto de “La Sicilia” la presenza di processionaria proprio alla torre di Federico che in poco tempo sarebbe diventata un grave problema».
L’ amministrazione comunale lunedì scorso aveva avviato un percorso di disinfestazione nelle aree dal tribunale a Montesalvo.

Tiziana Tavella per La Sicilia







   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google

Clicca per condividere questo articolo su OKNOtizie OkNotizie



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF

Contribuisci con una donazione all'Associazione ViviSicilia ViviEnna



Pubblicita'

ViviEnna


Photo Gallery

mail: vivisicilia.it@gmail.com | Versione VEBLU 1.2ab | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata