Regalbuto; perquisizioni e sequestri di droga all’interno di un agriturismo, arrestato un 20enne – video

Inserita da il Apr 12th, 2017 e archiviata in En-Cronaca. Puoi seguire tutte le risposte a questo articolo tramite RSS 2.0.

Nella giornata di ieri, nel Comune di Regalbuto, una trentina di Carabinieri del Comando Compagnia di Nicosia, coadiuvati dai Nuclei Cinofili di Catania, hanno eseguito un servizio straordinario di controllo del territorio finalizzato alla repressione dei reati in materia di armi e stupefacenti, nel corso del quale sono state effettuate perquisizioni domiciliari nei confronti di alcuni soggetti del luogo. L’esito delle operazioni ha portato all’arresto del 20enne Bontempo Cristian di Regalbuto per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. In particolare nel corso della perquisizione domiciliare I militari del Nucleo Operativo e Radiomobile di Nicosia unitamente a quelli della Stazione di Regalbuto, con il supporto dell’ Unità cinofila dei Carabinieri di Nicolosi (CT), hanno perquisito alcune proprietà riconducibili al Bontempo. La perquisizione veniva estesa inoltre all’Azienda Agrituristica denominata “Conte Ruggero” in Contrada Sisto di Regalbuto. Nel corso delle operazioni i Carabinieri rinvenivano all’interno del locale caldaia un involucro contenente grammi 300 di marijuana. Estese le operazioni all’interno della struttura ricettiva, in una delle camere utilizzata dal ventenne venivano rinvenute un involucro di cellophane contenente una dose di marijuana e un pacco di cartine.

L’arrestato dopo le formalità di rito veniva tradotto presso la propria abitazione in regime di detenzione domiciliare come disposto dall’Autorità Giudiziaria.
Inoltre, l’esito delle operazioni ha portato alla denuncia in stato di libertà, alla Procura della Repubblica di Enna, del 30enne N. G. di Regalbuto (EN), in quanto nel corso della perquisizione domiciliare operata presso la propria abitazione, veniva trovato in possesso di una grammi 50 di marijuana.

Continuano certamente le indagini dei Carabinieri dirette soprattutto ad individuare se dietro questo ennesimo rinvenimento vi sia una mano più organizzata.







   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google

Clicca per condividere questo articolo su OKNOtizie OkNotizie



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF

Contribuisci con una donazione all'Associazione ViviSicilia ViviEnna



Pubblicita'

ViviEnna


Photo Gallery

mail: vivisicilia.it@gmail.com | Versione VEBLU 1.2ab | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata