L’Ucchiatura. Riti e preghiere del Venerdì Santo a Leonforte

Inserita da il Apr 15th, 2017 e archiviata in ° Redazionali √i√i. Puoi seguire tutte le risposte a questo articolo tramite RSS 2.0.

Solo il Venerdì Santo è possibile insegnare l’”ucchiatura” (malocchio). Insegnare mormorando velocemente parole bofonchiate e spesso storpiate. Insegnate solo in un giorno specifico dell’anno, un giorno di Passione un giorno che precede la Pesach, il passaggio, la Pasqua oppure rubate alla guaritrice: custode gelosa delle parole che curano. Proust diceva che la magia non fa nulla ma fa credere tutto e l’ucchiatura è magia, magia popolare. A Leonforte, i nostalgici del paese che fu, coltivano con dovizia la conoscenza ancestrale dei riti curativi e dunque provano anche con l’ucchiatura. La magia popolare è l’azione che segue il pensiero e la preghiera che pretende la fede nella guaritrice, perché a Leonforte chi sa e fa l’ucchiatura è sempre donna. Di lei si dice con pudore, sottovoce perché la vanagloria non è di chi entrando in sintonia con la sofferenza si sforza di alleviarla. E’ energia buona? E’ credulità paesana? E’ una cosa che ci appartiene e allora entrare segnature, ciotole d’acqua, pezzuole rosse, sale, olio e parole che sono formule ripetute almeno tre volte. Saperi antichi che sopravvivono in un limbo fra lo spirituale e il reale. L’ucchiatura leva il malocchio lo sguardo pesante di chi ti vuol male e invocando Gesù Giuseppe e Maria e poi solo bisbigli sussurrati in un fiat ti ridà anche un senso di appartenenza a una comunità che si alimenta anche di questo.

Gabriella Grasso







   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google

Clicca per condividere questo articolo su OKNOtizie OkNotizie



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF

Contribuisci con una donazione all'Associazione ViviSicilia ViviEnna



Pubblicita'

ViviEnna


Photo Gallery

mail: vivisicilia.it@gmail.com | Versione VEBLU 1.2ab | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata