Catenanuova: si è concluso il percorso formativo all’Unione dei Comuni “Corone degli Erei”

Inserita da il Apr 19th, 2017 e archiviata in Catenanuova. Puoi seguire tutte le risposte a questo articolo tramite RSS 2.0.

Si è concluso il primo ciclo di formazione, diretto a giovani amministratori e funzionari, denominato “funzionamento della Pubblica Amministrazione”, organizzato e voluto dai consiglieri dell’Unione interprovinciale tra i Comuni “Corone degli Erei” (composta da Castel di Iudica, Catenanuova, Centuripe, Ramacca e Regalbuto). Le sei giornate di formazione hanno registrato positivi riscontri di partecipazione e giudizi positivi in termini qualitativi, tenuto conto dell’alto profilo professionale della docenza: il prof. Fabrizio Tigano (docente all’Università di Catania – Dipartimento scienze politiche), il dott. Nicola Costa (ragioniere generale del Comune di Leonforte), il dott. Cataldo La Ferrera (segretario generale dell’Unione  dei Comuni “Corone degli Erei”, nonché segretario del Comune di Leonforte e del Comune di Nissoria), il dott. Giuseppe La Greca (magistrato in servizio presso il Tribunale amministrativo regionale di Palermo), il prof. Luigi Matta (docente universitario di diritto pubblico ed avvocato iscritto al patrocinio presso le giurisdizioni superiori) e il prof. Alessandro Dagnino, presidente dell’Irfis (Istituto regionale per il finanziamento alle industrie in sicilia).

In merito al percorso formativo abbiamo formulato delle domande al segretario generale dell’Unione, dott. Cataldo La Ferrera (nella foto):

Dopo questo primo ciclo formativo come giudica questa esperienza?

Sicuramente positiva in quanto è stata di arricchimento sotto il profilo culturale e professionale. La partecipazione di docenti di alto livello hanno consentito non solo al sottoscritto, ma anche ai partecipanti di elevare le proprie conoscenze.

Ci sarà un proseguo di questo progetto?

Certo. Il primo ciclo è stato considerato sperimentale per verificare il livello di partecipazione e gradimento. Tenuto conto dell’ottimo risultato raggiunto il progetto avrà un seguito. A questo riguardo è stato costituito un comitato scientifico, composto da alte professionalità, il cui compito sarà quello di predisporre un programma formativo da sottoporre successivamente all’approvazione della Giunta dell’Unione.

In un momento di grave difficoltà finanziaria dei Comuni, come pensate di fare fronte alle spese?

Sinora l’ente non ha sostenuto nessun costo, in quanto i docenti hanno prestato la loro attività a titolo gratuito. La docenza ha creduto fortemente al progetto di formazione diretta ai giovani amministratori e funzionari. Anche il comitato scientifico non avrà costi per l’Amministrazione. I componenti hanno accettato l’incarico a titolo gratuito. Gli unici costi che saranno sostenuti saranno legati ai costi vivi di organizzazione.

Può anticipare alcune iniziative che verranno fatte?   

Subito dopo le vacanze estive prenderà il via il secondo percorso formativo. Sono previste, nel progetto di formazione,  delle convenzioni tra Unione e Università del territorio, per accreditamenti dei corsi e master in materie pubblicistiche. Il programma è ambizioso, speriamo di poterlo realizzare con la collaborazione anche di soggetti privati e volontà politica.

 

Salvatore Agati







   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google

Clicca per condividere questo articolo su OKNOtizie OkNotizie



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF

Contribuisci con una donazione all'Associazione ViviSicilia ViviEnna



Pubblicita'

ViviEnna


Photo Gallery

mail: vivisicilia.it@gmail.com | Versione VEBLU 1.2ab | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata