Un amore dannato apre le porte dell’inferno

Inserita da il Mar 12th, 2013 e archiviata in En-Cronaca. Puoi seguire tutte le risposte a questo articolo tramite RSS 2.0.

“La maggioranza desiderava un posto fisso e un reddito fisso, oltre che una scopata fissa. Insomma, la gente non voleva altro che sicurezza. Io no. Io cercavo l’instabilità. Nell’instabilità percepivo l’essenza della vita.”
Queste le parole dell’istrionico protagonista di LibertAmore, romanzo d’esordio di Nicola Loiacono, e questo il suo approccio all’esistenza, secondo lo schema: prima agisci, poi, forse, pensa. E le conseguenze di tanta “LibertAmore” arriveranno, inevitabili, lasciando il lettore spiazzato, e forse confuso.

Nicola Loiacono, LibertAmore, pagg. 282, ISBN 978-88-97364-58-0


Nicola Loiacono, classe ’84, è nato a Bari sotto il segno dello scorpione. Ha lavorato in un call center, come p.r., come magazziniere, procacciatore di offerte per le ONLUS, cameriere. Adesso lavora per una compagnia postale, nel settore commerciale, e collabora con il Corriere delle Puglie.

Non trovandolo in libreria richiedetelo alla casa editrice: spedizione in giornata e senza spese postali.







   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google





Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF

Contribuisci con una donazione all'Associazione ViviSicilia ViviEnna



Pubblicita'

ViviEnna


Photo Gallery

mail: vivisicilia.it@gmail.com | Versione VEBLU 1.2ab | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata