lunedì , Maggio 16 2022

Enna bassa: Il costruendo ‘grattacielo’ sarà alto 64 metri

Enna 20/05/07 – Nella serie di interventi che si vogliono effettuare per la riqualificazione urbana ed ambientale, uno degli obiettivi primari è quello di distribuire l’università Kore su tutto il territorio del capoluogo ennese con la dislocazione ad Enna alta le residenze, in maniera di rivitalizzare il centro storico ed i vecchi quartieri della città. Tutto questo riassetto urbanistico rivoluzionario, come ha dichiarato l’onorevole Crisafulli, avrà un costo di circa 160 milioni di euro che vedranno impegnati i privati, l’Inail per quanto riguarda il campus, la Regione Siciliana per quanto riguarda la residenza universitaria “Savarese” e quella del vecchio ospedale, lo Stato, il Ministero dell’Universià, e per quanto riguarda parte della viabilità i 115 milioni di euro, per tre anni, già assegnati alla Provincia regionale.

Il Campus universitario con i suoi 300 posti letto, aule diverse, uffici, impianti sportivi, parcheggi, servizi sarà finanziato “in toto” all’Inail e tra qualche mese si dovrebbe avere il via per l’inizio della progettazione. Nel progetto di scale mobili e tapis roulant a fornire l’energia elettrica per il suo funzionamento sarà utilizzato un impianto fotovoltaico che produrrà un megawatt di energia elettrica che servirà per il funzionamento di questo collegamento tra Enna alta ed Enna bassa.
Tutto il percorso sarà caratterizzato alla presenza di aree verdi e da pannelli solari di ultima generazione, non ci saranno barriere architettoniche. In questo contesto il Parco Urbano che si realizzerà a poca distanza dall’auditorium della facoltà di Ingegneria Ambientale. Gli studenti di Architettura ed Ingegneria ambientale della stessa Universià stanno lavorando da anni alle esercitazione per la progettazione del parco urbano, che al suo interno, prevede impianti sportivi. Lo spazio verde di circa 5 ettari avrà anche aree attrezzate per la sosta, camminamenti per la salute. Il parco dovrebbe diventare il tessuto connettivo tra Enna bassa, il plesso centrale dell’Università, i plessi di psicologia e di ingegneria, il Campus, l’Istituto Tecnico, il palazzetto dello sport.
All’interno della struttura che viene ha chiamato “Grattacielo” (altezza 64 metri), per la cui costruzione, saranno utilizzati materiali di bioedilizia in acciaio, vetro e materiali compatibili che escludono il cemento. Inoltre sotto il “Grattacielo” sarà realizzato un palazzetto dello sport con un campo di gioco 50 per 30, 1.100 posti a sedere ed in caso di eventi culturali i posti saliranno a 2 mila con miglioramento delle tribune e della sua visibilità. Si è anche parlato anche del palazzo Benedettini di piazza Colajanni. Su proposta dell’onorevole Crisafulli la Regione Siciliana ha stanziato 3 milioni di euro per una prima fase di interventi di consolidamento, ulteriori fondi saranno reperiti per lavori di restauro.