giovedì , Gennaio 28 2021

Comune Cerami installa cinque impianti di videosorveglianza

Cerami. Per rafforzare la sicurezza e la legalità nel territorio, per contrastare gli atti vandalici perpetrati ai danni di parchi, giardini, monumenti, edifici pubblici e parti dell’arredo urbano, l’amministrazione comunale si doterà di un sistema di videosorveglianza. A questo mira il finanziamento di 50 mila euro accordato dalla Regione siciliana, assessorato della Famiglia, delle Politiche sociali e delle Autonomie locali. Per tenere sotto controllo alcune zone dell’abitato, saranno installate diverse postazioni con altrettante telecamere montate ad inquadrare, 24 ore su 24 ore, strade, piazze, aree curate a verde, strutture e luoghi meritevoli di particolare osservazione. Gli occhi elettronici verranno puntati su cinque siti ritenuti più a rischio come il palazzo municipale. Un altro gruppo di apparecchiature ottiche terrà sotto osservazione il principale corso Roma, la stessa piazza Marconi, la villa comunale e l’adiacente plesso scolastico elementare. Stessi accorgimenti e sistema per monitorare le aree attorno alle scuole Medie e Materne, rispettivamente situate in via De Gasperi e Tomasi di Lampedusa. Nei locali dei vigili urbani, una sala di “regia” provvederà a raccogliere e a gestire i segnali video trasmessi dalle telecamere. La ditta che si aggiudicherà la fornitura e messa in opera dei componenti tecnologici di video sorveglianza, avrà anche l’onere di garantire una specifica formazione per il personale operatore del sistema.
Carmelo Loibiso