domenica , Agosto 14 2022

Sicilia. Scuola regionale sport

La Scuola Regionale dello Sport siciliana alla presenza della giunta regionale e del consiglio regionale del Coni ha presentato la programmazione dell’attività didattica per l’anno 2010 nel corso di una “tre giorni” che si è svolta a Ragusa. Il Presidente della Scuola, Sasà Cintolo ha riunito prima il Consiglio della Scuola Regionale dello Sport della Sicilia, alla presenza del presidente del Coni Sicilia, Massimo Costa, del coordinatore didattico scientifico Prof. Antonio Palma, del coordinatore tecnico regionale Prof. Marco Petrucci e dei Presidenti Provinciali del Coni. Durante le tre giornate di lavoro sono intervenuti anche il presidente della Provincia Regionale di Ragusa, on. Franco Antoci, ed il sindaco di Ragusa, dott. Nello Di Pasquale. Nella seconda giornata di lavori c’è stata la riunione mattutina della Giunta Regionale del Coni, mentre nel pomeriggio, si è riunito il collegio dei docenti della Scuola, al quale è seguito l’incontro con i Presidenti Nazionali delle Federazioni di Hockey e Pesistica e degli Enti di Promozione Sportiva Libertas e Csain. Nell’ultima giornata la riunione del Consiglio Regionale del Coni.
“Ci stiamo impegnando per riuscire ad offrire prodotti di altissima qualità su specifici settori dello sport – ha dichiarato Massimo Costa – La Scuola dello Sport ha un ruolo importantissimo nella ricerca, nella formazione e nella documentazione. Risorse e intelligenze sono qui presenti, a disposizione della comunità sportiva per dare a questa terra qualcosa in più rispetto al passato”. La Scuola – ha proseguito Massimo Costa – è stata punto di riferimento per grandi eventi sportivi, come i Giochi del Mediterraneo, le Universiadi. Da qui deve partire un messaggio importante che metta in luce il mezzogiorno e la sua capacità di generare eccellenze”.
“La Scuola dello Sport della Sicilia – ha dichiarato Sasà Cintolo – si pone come luogo di incontri ideali per stabilire uno sport a misura d’uomo, in grado di realizzare importanti sinergie e far emergere validissime competenze professionali” . Tante le richieste per la organizzazione di corsi da parte del Coni Catania e della Federcalcio Ragusa, oltre al potenziamento del laboratorio di metodologia dell’allenamento con la ricerca applicata e legata alle problematiche quotidiane del mondo sportivo.