martedì , Gennaio 19 2021

Premio Euno 2010 Enna al ballerino Antonio Sutera di Cerami

Enna. Il “Premio Euno 2010” è stato assegnato ad Antonino Sutera, 30 anni, ballerino solista del Teatro La Scala di Milano. La consegna avverrà sabato 24 aprile alle ore 17:30 nella Sala Cerere di Palazzo Chiaramonte. Quest’anno il direttivo del Kiwanis Club ha conferito il prestigioso premio ad un giovane talento che “ha preso il treno per La Scala” partendo da Cerami per frequentare la scuola di ballo del prestigioso teatro milanese. “Con l’impegno, con la scommessa sulle proprie capacità, il sacrificio, lo studio e la voglia di affermarsi, dice la presidente del Club Maria Teresa Montalbano, si possono realizzare anche i sogni”. Sposato con una ragazza milanese, anche lei ballerina solista, ha due splendide bambine. Da vent’anni vive a Milano, ma ha sempre nel cuore la sua terra, la Sicilia. Spesso viene a trovare in paese la sua famiglia, i parenti, gli amici d’infanzia.

Il Premio Euno, giunto alla XXV edizione, è ormai diventato un appuntamento atteso da molti. Vuole essere anche uno sprone e un modello per tutti, soprattutto per i giovani per diventare “creativi” del proprio avvenire. Esso ha assunto una connotazione di “servizio” alla città e alla provincia e col tempo è diventato di grande valenza socio-culturale. E’ stato istituito nel lontano 1985 allo scopo di rendere merito a personalità che hanno dato lustro a Enna e provincia in campo artistico, scientifico, imprenditoriale e comunque in attività culturali, sociali e umanitarie.

Nel suo albo d’oro annovera personalità quali gli scrittori, Michele Anzalone, Franco Enna, Umberto Domina, Angelo Signorelli e il centuripino Franco La Guidara; gli artisti Sebestiano Sberna, Elio Romano, Mario Coppola e il regista Antonio Maddeo; l’imprenditore Antonio Scelfo, alla memoria, il manager Pasquale Pistorio, agirino; i pedagoghi Eduardo Fontanazza e Cataldo Salerno; gli scienziati Tommaso Lo Monaco, Fausto Miano, Giuseppe Di Giugno e Giuseppe Pettinato, accademico dei Lincei. Lo scorso anno il riconoscimento è andato al costituzionalista Augusto Barbera, nativo di Aidone e da tempo a Bologna. Nel corso della serata saranno consegnate le pergamene “L’Alfiere” agli studenti che nell’anno scolastico 2008-09 hanno conseguito la maturità con il massimo dei voti.
Salvatore Presti

Nino Sutera muove i primi passi di danza a Cerami presso una scuola privata diretta da Stefania di Quarto. Giorno dopo giorno la danza inizia a diventare una vera passione per Nino, così i suoi genitori intuiscono che il suo destino è già segnato ed è per questo motivo che lo spingono a fare le selezioni per entrare nella scuola più importante d’Italia: La Scuola di ballo del Teatro alla Scala. E avevano ragione… all’età di dieci anni inizia questa meravigliosa avventura che porterà Nino a realizzare il sogno della sua vita: essere un ballerino professionista del famosissimo teatro scaligero. Questo percorso durerà otto anni!Dopo le difficoltà iniziali dovute alla distanza dai cari arriva la prima grande soddisfazione: ballare il ruolo del principino nel balletto “Cristoforo Colombo” accanto a Carla Fracci, la più grande ballerina italiana. Quattro anni dopo lavora di nuovo al suo fianco, infatti, sulla scena sarà suo figlio nel balletto Filomena Marturano presso il Teatro Lirico di Cagliari. Negli ultimi due anni di scuola riceverà due borse di studio come migliore allievo e il riconoscimento di “Allievo dell’anno”. Nel giugno del 1999 si diploma con il punteggio di ventinove/trentesimi e nello stesso anno entra a far parte del corpo di ballo del Teatro alla Scala partecipando a tutte le produzioni classiche e moderne sostenendo anche ruoli da solista e da primo ballerino.Sylvie Guillem lo sceglie per interpretare il Passo a due nella sua “Giselle”. E’ con questo ruolo che debutta in due grandi teatri di fama mondiale: il Royal Opera House e il Lincoln Center, ottenendo grandi successi. Il coreografo John Neumeier lo sceglie per interpretare il ruolo principale nel balletto Daphinis et Chloè. Nel 2002 partecipa al “Galà internazionale di Stoccolma” e debutta al Teatro Bolshoi di Mosca con uno dei suoi ruoli più amati: Mercuzio nel balletto “Romeo e Giulietta” di Macmillan. Nel 2003 riceve il premio “Danza&Danza” come artista emergente. Nel 2004 viene promosso solista della compagnia scaligera e riceve il “Premio Positano” come giovane talento. Nello stesso anno debutta nel ruolo del “Buffone” nel balletto “Il lago dei cigni” ottenendo grandi successi, e partecipa al Galà Nureyev per ricordare il più grande ballerino di tutti i tempi. Nel 2005 viene scelto da Pierre Lacotte per interpretare il ruolo principale nel balletto” La Sylphide”. Nel 2006 partecipa alla tournèe in Cina interpretando i ruoli di Puck e Oberon nel balletto “Sogno di una notte di mezza estate” di Balanchine. Nel 2007 partecipa alle tuornèe in Inghilterra e Giappone. Nel 2008 debutta nel ruolo” Uomo di mare” a fianco del grande artista Massimo Murru nel balletto “Mediterranea” di Mauro Bigonzetti. Nello stesso anno debutta nel ruolo Principale del meraviglioso balletto “Le jeune homme et la morte” di Roland Petit. Nel 2009 è Franz, il protagonista maschile nel balletto Coppèlia di Derek Deane, creazione realizzata per il balletto della Scala. All’interno del Trittico Novecento è tra gli interpreti di “Bella Figura” di Kyliàn e “Voluntries “di Tetley, ed è pure tra gli interpreti principali di “Pink Floyd Ballet” di Roland Petit, nelle recite al Teatro alla Scala e nelle successive tounèe. Nell’autunno 2009 debutta nel ruolo di Albrecht (interprete principale) nel balletto “Giselle”, nel corso delle recite scaligere in cui interpreta anche il “passo a due dei contadini” e il ruolo di “Hilarion”. In “Serata Bèjart” titolo di apertura della nuova stagione 2009-2010 è interprete di L’Oiseau de feu, nel ruolo principale dell’Uccello di Fuoco. Nel 2010 viene scelto per interpretare “Basilio”, interprete principale del balletto Don Chisciotte.
Negli ultimi anni il Teatro alla Scala ha messo in commercio DVD di balletti nei quali è presente tra gli interpreti principali:
GISELLE > “passo a due dei contadini” / IL LAGO DEI CIGNI > “il Buffone”/ LA BAYADERE > “l’idolo d’oro”/ GALA’ DES ETOILES > “ uccellino blu”/ MEDITERRANEA > “uomo di mare”.
Altri ruoli interpretati: Fritz e pastorale in Lo Schiaccianoci(cor. Nureyev);Passo a tre in River(cor. Ailey);Capo dei mendicanti in L’histoire de Manon(cor. Macmillan); un giovane uomo in La sagra della primavera(cor. Bejart); Prima coppia in Rubies(cor. Balanchine);Lenskij in Onegin(cor. Cranko);Il bandito in Carmen(cor.Petit);lo Zingaro in Don Chisciotte(cor. Nureyev).