giovedì , Gennaio 21 2021

Barrafranca. Sindaco replica ad accuse portavoce barrese del PDL Sicilia

Barrafranca. Dopo qualche giorno arriva la nota del primo cittadino barrese su quanto da noi pubblicato: “Dispiace che il portavoce del P. D. L. – Sicilia, sig. Cumia, abbia fatto alcune esternazioni di pura fantasia, “dimenticando di aver ricoperto la carica di assessore comunale”… e si prende atto che le sue esternazioni catastrofiche non sono collegate alla vita politica ed economica della sua città (Barrafranca).
Come dichiara lo stesso sig. Cumia, sembra che la nostra città sia solo ed esclusivamente un Comune che vive di elemosine e di contributi occasionali e che io e la mia amministrazione viviamo alla giornata.
A me preme ricordare che l’attuale Sindaco non “vive alla giornata” ma “vive le giornate” spendendosi per i cittadini e per la sua città, proteggendola dai “poteri forti” affinché possa ottenere quello che merita e cioè infrastrutture e servizi.
Riflettiamo su cosa è stato fatto da questo Sindaco per la città:
Il P.R.G.? e’ da trent’anni che si attende lo strumento urbanistico ed io ho solennemente promesso che avrei dato il P.R.G. alla citta’ entro due anni….Informo il sig. Cumia che la stesura finale di quello strumento urbanistico è alle porte…. Non ho niente da nascondere, pensavo che entro due anni avrei presentato al Consiglio Comunale il P. R. G.; ma questo non significa che al più presto il P. R. G. non verrà definitivamente approvato. Ho dovuto lavorare duramente con il progettista incaricato per definire le linee fondamentali del piano, e ribadisco, con fermezza e orgoglio, che tutto è stato fatto “senza nessuna indicazione di tipo clientelare”, ma solamente nell’interesse di tutti i cittadini barresi. Il ritardo è dovuto alle numerose e vincolanti normative in materia. Giustamente non posso “rispondere politicamente” a chi non partecipa alla vita politica e istituzionale della città ma rimane alla finestra della propria abitazione strumentalizzando qualsiasi evento che passa da quella via….. Si ricorda al P. D. L. – Sicilia e alla città che questa amministrazione, sin dal suo insediamento, ha ereditato numerosissimi debiti fuori bilancio (circa 2.000.000,00 di Euro), sicuramente non autorizzati dal sottoscritto, e proprio perché mi piace “vivere alla giornata” ho riequilibrato le casse comunali , ho riorganizzato l’intera struttura organizzativa dei settori del Comune, è stato rispettato il patto di stabilita’ e nei consuntivi degli ultimi due anni si registra anche un avanzo di amministrazione.
In merito alla nostra economia, si e’ fatto molto e molto si deve ancora fare: si e’ lavorato in sinergia con le associazioni culturali presenti a Barrafranca per la promozione di eventi culturali e turistici. A tal proposito, voglio ricordare che è stato ripreso e potenziato, dopo una lunga assenza, il carnevale, che ha avuto plausi e riconoscimenti anche dai comuni limitrofi per aver coinvolto, economicamente, una larga fascia di operatori commerciali, incrementando il turismo e quindi recando un beneficio commerciale ed economico per Barrafranca. Inoltre è stato presentato il progetto illustrativo del Carnevale all’Assessorato Regionale al Turismo, al fine di inserirlo nel circuito turistico regionale delle manifestazioni di grande rilievo…
Finalmente, oggi, si può parlare di una nuova rinascita commerciale, infrastrutturale, economica e di rispetto del territorio barrese.
Inoltre, è stata attenzionata la problematica della manutenzione delle strade comunali, prevedendo nel bilancio 2010 le somme per il loro ripristino.
La città di Barrafranca ha già prodotto parecchi progetti per le infrastrutture, per il recupero ambientale e per i servizi, che hanno trovato accoglimento nei vari Assessorati Regionali di riferimento nonché dal CIPE. Infatti è in attesa dei decreti di finanziamento per il recupero definitivo di via Catania, del Belvedere del Viale Signore Ritrovato, del Viale Generale Cannada e del torrente Tardara, per il recupero di alcuni edifici scolastici e di altri edifici religiosi e, non per ultimo, ricordo il finanziamento dei cantieri di lavoro che occuperanno circa cento persone.
Inoltre, nel mio vocabolario il termine “programmazione” è strettamente abbinato al termine “realizzazione”. Infatti, ricordo che sono iniziati i lavori per la realizzazione di dodici alloggi popolari per complessivi € 1.830.000,00; per la “messa in sicurezza dei locali della scuola media G. Verga” (€ 488.000,00); per la copertura e la messa in sicurezza della Chiesa di San Francesco (primo lotto € 180.000,00 e secondo lotto€ 120.000,00). Sono stati appaltati i lavori per la “copertura della scuola S. G. Bosco” (€185.000,00), mentre sono stati completati i lavori per la copertura dei locali in cui ha sede l’ufficio del Giudice di pace (per € 200.000,00).
Tutto ciò e’ stato fatto solo perché, a dire del sig Cumia, vivo alla giornata e senza alcuna programmazione…
A questo punto, voglio ringraziare le forze politiche che, in questi anni, hanno sostenuto e sostengono questa Amministrazione, per la loro collaborazione nell’interesse dei cittadini e invito, senza alcuna polemica, il portavoce del P. D. L. Sicilia, sig. Salvatore Cumia a far parte di questa maggioranza per potere essere di stimolo e di aiuto e per farsi portavoce di nuove proposte e nuove progettualità, nell’interesse unico della città.
Tutto quanto sopra dichiarato sarà certamente visibile ai cittadini in tempi brevissimi”.