martedì , Gennaio 26 2021

Alleanza per l’Italia di Regalbuto auspica azzeramento giunta comunale

Il coordinamento di Alleanza per l’Italia di Regalbuto, interviene a proposito della crisi del governo della città che si è aperta dopo la bocciatura del bilancio consuntivo avvenuta nel corso dell’ultimo consiglio comunale. Il movimento di Rutelli e Tabacci pur non avendo rappresentanti nel civico consesso della città, partecipa attivamente alla vita sociale e politica con alcune proposte ultima delle quali quella dell’approvazione del “piano del colore“.
“La nostra città vive una crisi che si trascina da tempo, oggi resa ancora più evidente dai due no, sottoscritti da una parte della maggioranza che di fatto hanno evidenziato lo stato in cui versa l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Gaetano Punzi. Di fronte a tale realtà ribadiamo la posizione tesa soprattutto a non perdere di vista la situazione socio – economica della città posta davanti alla crisi generalizzata con l’aumento del tasso di disoccupazione che costringe ancora una volta i giovani ad emigrare, crisi aggravata nel paese dalla consapevolezza che nessuna delle promesse fatte da ogni parte politica sul parco tematico si sono realizzate. Ma altri problemi non meno importanti è urgente affrontare tra questi la grave situazione della raccolta dei rifiuti, la valorizzazione e la tutela delle bellezze della città come il lago Pozzillo e il centro storico mai abbastanza tutelati dagli atti di vandalismo e incuria. Di fronte a ciò è impensabile adire a nuove elezioni per cui secondo API, l’unica strada percorribile sarebbe quella dell’azzeramento della giunta comunale, la costituzione di un governo allargato, inteso a realizzare un programma per i prossimi due anni. Un governo tecnico fatto di gente competente che sappiano affrontare l’emergenza che traccino la strada verso la costituzione di un progetto per Regalbuto“.