sabato , Gennaio 23 2021

Regalbuto. Calato il sipario sul Grest 2010

Regalbuto. Venerdì scorso è calato il sipario sulla sesta edizione (quella del 2010) del GREST, avvenimento ormai tradizionale nel Centro Giovanile Lasalliano che interessa una copiosa “fetta” della gioventù regalbutese sia come animatori e aiuto-animatori (ragazzi di 3° Media) che, e soprattutto, una marea di bambini e, di riflesso, le loro famiglie.
L’opera dei Fratelli delle Scuole Cristiane che conducono direttamente il Centro di Regalbuto e dei loro collaboratori nelle varie attività è essenzialmente educativa e formativa della persona, anche questo è stato un momento molto intenso di completo impegno pedagogico e con lo scopo di “trovarsi bene insieme”:
“Il tema conduttivo del GREST di quest’anno – ci dichiara Fratel Arcangelo – è stato “SOTTO-SOPRA” e prevedeva la sensibilizzazione del creato, inventato magistralmente da Dio (che sta “sopra”) e costituito dal nostro stupendo mondo (che sta “sotto”): bisogna rispettare personalmente, far rispettare il creato ed educare le nuove generazioni alla sua conservazione. Ogni mattina, un’articolata riflessione proposta a tutti gli abitanti del pianeta-GREST e preparata dai ragazzi stessi (con l’ausilio di un opportuno fascicolo) presentava il tema del giorno in un suo aspetto specifico. La preparazione – continua – è iniziata il 14 giugno: prevedeva una lezione teorica, animata da padre Giorgio, salito apposta da Catenanuova, e una parte pratica per realizzare quanto appreso: si è trattato di una settimana molto impegnativa che ha visto la partecipazione di circa 50 tra Animatori e aiuto-Animatori. Dal 29 Giugno al 23 Luglio, il GREST si è svolto vivacemente ed ha occupato circa 150 ragazzi divisi in 7 Squadre che, neanche a farlo apposta, avevano i nomi dei continenti : America, Asia, Africa, Oceania, Europa, polo Nord e Polo Sud. Ogni squadra aveva il suo “urlo di battaglia”, con cui si presentava ogni mattina, e la sua bandiera, creata dai ragazzi stessi. Durante la mattinata, varie attività si sono svolte, sotto la guida degli Animatori e di un Gruppo di Adulti (lo staff), genitori volontari pronti a dare una mano, soprattutto nell’accompagnamento in piscina di un manipolo di ragazzi a turno. Si giocava, si facevano vari laboratori di danza, découpage, carta pesta, disegni da inventare e colorare e, alla fine, sotto il solleone delle 12,00, si danzava ancora tutti insieme, si concludeva il tutto con una riflessione educativa e si andava a casa allegri e contenti, in attesa di riprendere, alle 8,30 dell’indomani, la vita spensierata del GREST.”
” Ringrazio il Comune che ci ha dato una maiuscola collaborazione con il palco – conclude fratel Arcangelo -con la messa a disposizione dei mezzi di trasporto in piscina e, soprattutto, con la serata finale di sabato 24 luglio svoltasi in piazza della Repubblica, invasa di ragazzi, animatori, aiuto-animatori e genitori, in un tripudio di colori, esibizioni, musiche e filmati che raccontavano la storia coreografica delle 4 settimane di GREST. E’ stato tutto bellissimo… ed educativo!! A titolo di curiosità, durante la serata finale, c’è stata l’estrazione dei premi di una lotteria a sostegno delle attività del Centro, l’esposizione dei lavori fatti dai ragazzi durante le attività manuali e la premiazione del favoloso torneo di pallavolo che ha visto la presenza di ben 4 squadre (animatori, aiuto-animatori, vecchi animatori e staff).”
Agostino Vitale