martedì , Dicembre 6 2022

Regalbuto: auditorium intitolato a Peppino Impastato

Regalbuto. Venerdì si è tenuta la cerimonia per l’intitolazione dell’Auditorium del Nuovo Quartiere Sant’Ignazio a Peppino Impastato. L’idea di intitolare una via o un luogo pubblico al giovane di Cinisi, il primo figlio di una famiglia mafiosa ad essersi ribellato alla mafia stessa, era nata grazie a una petizione lanciata su un noto social network da Vito Cardaci, cittadino titolare anche di un seguitissimo blog su Regalbuto. Dopo aver raccolto centinaia di adesioni la petizione è stata portata all’attenzione dell’amministrazione che, grazie all’impegno del Vicepresidente del Consiglio ha deciso di intitolare l’auditorium a Peppino Impastato. All’inizio della cerimonia è stata scoperta una targa con la foto di Impastato, recante la citazione “La mafia uccide, il silenzio pure”. Il Sindaco Gaetano Punzi si è detto onorato di poter essere il primo cittadito che ha intitolato un luogo pubblico a un personaggio così importante nella lotta antimafia come Peppino Impastato. “Peppino era un uomo abbandonato dalla stessa Sicilia” – ha detto Punzi -” che oggi viene abbandonato dall’Italia intera con episodi come quello accaduto in provincia di Bergamo, dove il sindaco leghista ha fatto rimuovere una targa dedicata a Peppino Impastato perchè non è un personaggio locale”. Punzi ha portato i saluti del Presidente della Commissione Antimafia On. Lillo Speziale e dell’On. Giuseppe Lumia, che non hanno potuto accogliere l’invito per impegni presi in precedenza.
Maria Cristina Roccella