domenica , Marzo 7 2021

Enna: Istituita una nuova confraternita

Una nuova confraternita si affaccia nel panorama delle congreghe ennesi. Si tratta della confraternita di Sant’Anna costituita ufficialmente a metà marzo anche se già da tempo erano stati mossi i primi passi. La neo confraternita battezzerà ufficialmente la sua presenza nelle processioni il 19 aprile – martedì Santo – in occasione dell’Ora di Adorazione al Santissimo che si svolge al Duomo durante la Settimana Santa.

“È stata una corsa contro il tempo, ma alla fine ne è valsa la pena e siamo molto lieti di far parte di questa bella realtà” ha esordito il rettore della confraternita di Sant’Anna, Mario Lodato.

Mantella marrone e pettino giallo senape saranno i colori distintivi della confraternita la cui guida spirituale sarà il parroco padre Franco Greco. La costituzione della confraternita, però, non è una novità assoluta perchè già qualche decennio fa era stato compiuto questo passo. “Negli archivi abbiamo trovato uno statuto che risale al 1985 approvato dall’allora vescovo Rosso. Avremmo potuto ricostituire la confraternita, ma – spiega il rettore Lodato – abbiamo preferito partire dall’inizio”. Per Lodato la doppia “mission” della confraternita è quella “di partecipare alle processioni che si svolgono ad Enna, e quindi alla Settimana Santa, ma soprattutto l’intento è quello di dare una svolta alla festa di Sant’Anna sulla scorta di poter avere dei confrati”. Lodato ha già partecipato alla prima riunione del Collegio dei Rettori – presieduto da Ferdinando Scillia – che ha deliberato l’entrata della confraternita di Sant’Anna. È chiaro che per la neo confraternita si tratta solo dell’inizio di un’avventura durante la quale verrà monitorata per poi ricevere il definitivo decreto del vescovo che, intanto, ne ha firmato il riconoscimento.

La prima uscita ufficiale, dunque, sarà Martedì Santo mattina quando la confraternita muoverà verso il Duomo partendo dalla chiesa di San Cataldo, una scelta, quest’ultima, logistica. Trentacinque, fino ad ora, i confrati iscritti anche se Mario Lodato non nega che altri potrebbero aggiungersene. Il primo consiglio d’amministrazione, oltre al rettore Lodato, è formato dal vice Mario Gioveni, segretario Giovanni Gravina, cassiere Donetto Scarpinato, Valerio Sgroi coordinatore che curerà la preparazione dei confrati, e i consiglieri Francesco Nasca e Alessandro Morfino.