martedì , Dicembre 6 2022

Enna Calcio: È arrivato il gran giorno, vincere o retrocedere

Vincere o retrocedere. Sono queste le due uniche possibilità davanti alla quale si troverà l’Enna che, oggi, a Santa Croce si giocherà contro la formazione locale le ultime speranze di salvare l’Eccellenza.

La squadra allenata da Guido De Maria è arrivata a questo appuntamento con la voglia di chi vuole fare la storia di questo club. Uno spareggio vitale per l’Enna che fino a due giornate dalla fine del campionato sembrava inarrivabile. Ma prima l’arrivo in panchina di Guido De Maria e poi il risveglio dei giocatori e della piazza, hanno permesso di fare un mezzo miracolo che, adesso, va definito nei suoi particolari più importanti.

“Tutti ci davano per spacciati ed invece siamo qui a giocarci la salvezza” dice l’allenatore Guido De Maria ripensando ai pronostici di tanti allenatori e atleti d’Eccellenza sulle possibilità dell’Enna di evitare la retrocessione diretta. “Si sono dovuti ricredere in tanti, questa squadra ha una forza incredibile, non muore mai. Adesso, però, – ammette De Maria – dobbiamo completare l’opera e battere il Santa Croce”. Già autore del miracolo salvezza lo scorso anno, De Maria vuole ripetere l’impresa che, se gli riuscisse – così come sperano gli ennesi – avrebbe dell’incredibile. Il tecnico, infatti, ha guidato l’Enna solo nelle ultime cinque giornate collezionando un pari, due sconfitte e due vittorie, sette punti che hanno evitato la retrocessione diretta: “L’Enna non merita di retrocedere per la sua storia, per il blasone e l’importanza di una piazza che sa di calcio” ha detto il tecnico alla vigilia del match salvezza.

L’Enna arriva alla sfida in condizioni psico-fisiche buone perchè nelle due settimane che hanno portato a questa gara la squadra si è allenata con grande serietà e abnegazione lasciando da parte alcuni problemi.

Accanto a sé quest’oggi i gialloverdi avranno una nutrita rappresentanza di tifosi che non faranno mancare il loro appoggio. A Santa Croce si attendono oltre 150 tifosi. Un primo gruppo, quello degli ultras, partirà in mattinata, mentre alle 13 da piazza Europa partirà l’autobus messo a disposizione dalla società. Anche questa mattina sarà possibile prenotarsi per un posto con l’autobus – fino all’esaurimento degli ultimi posti – contattando il tifoso Mario Rindone al numero 338/1319756.

La formazione titolare, intanto, è quasi fatta, semmai gli unici dubbi restano a metà campo. In posta andrà Saia, linea difensiva con Patelmo, Bertuccio, Colo e Sireci; centrocampo con Nasonte, Augello, Privitera e Fiaccaprile, mentre in attacco Cosimano è favorito su Venniro per un posto accanto al giovane Emanuele Alessandro. Ad arbitrare lo spareggio salvezza sarà Pietropaolo di Modena assistito da Bottaro di Messina e Butticè di Agrigento.