domenica , Giugno 13 2021

Enna. Archeologia in lutto: E’ deceduto il prof. Giovanni Pettinato di Troina

Il mondo scientifico internazionale perde uno tra i suoi più illustri esponenti, il prof. Giovanni Pettinato, nato a Troina, è morto stamattina 19 maggio a Roma.
Tutti coloro che hanno avuto il grande privilegio di conoscerlo, lo ricordano per la sua straordinaria umanità e simpatia, doti che unite alla sua imponente figura di luminare della scienza ne hanno fatto un persona unica e indimenticabile.

Giovanni Pettinato – Troina (Enna) 1934 – Roma 2011
Nativo di Troina (Enna), dal 1961 frequenta l’Università di Heidelberg, dove si laurea in Assiriologia sotto la guida di Adam Falkenstein. Dal 1966 al 1968 insegna Sumerologia presso l’Università di Heidelberg.
Nel 1968 consegue la Libera Docenza in Altorientalistik all’Università di Heidelberg e lo stesso anno la Libera Docenza in Assiriologia nell’Università di Roma. Dal 1968 al 1970 continua ad insegnare all’Università di Heidelberg come Universitaetsdozent. Nel 1970 vince il concorso di ordinario all’Università degli Studi di Torino, dove insegna dal 1970 al 1974 oltre ad Assiriologia, anche Storia Orientale Antica. Dal 1974 è chiamato come professore ordinario di Assiriologia all’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”.
Nel 1985 insegna come professore ospite nelle Università tedesche di Heidelberg, Friburgo e Berlino, e nell’Università Cornell di Ithaca, New York.
È epigrafista della Missione Archeologica in Iraq, dell’Università di Torino, e della Missione Archeologica Italiana in Siria a Tell Mardikh/Ebla, dell’Università di Roma.
Partecipa inoltre, a cominciare dal 1987, alla Missione Archeologica nello Yemen del Nord dell’ISMEO. Negli anni 1996-1998 dirige la Missione Archeologica Italiana a Byblos in Libano. È direttore della commissione per i Dizionari Sumerici ed Assiri dell’Unione Accademica Nazionale, e dal 1991 responsabile europeo dei progetti di vocabolario sponsorizzati dalle Accademie mondiali.
Dirige dal 1976 al 1992 la rivista Oriens Antiquus e la serie Orientis Antiqui Collectio dell’Istituto per l’Oriente; la collana Materiali per il Vocabolario Neosumerico della UAN e le due altre Studi per il Vocabolario Sumerico del III Millennio e Materiali per il Vocabolario Sumerico del III Millennio, dell’Università di Roma.

Pubblica diversi volumi specialistici sulla civiltà sumerica ed assiro-babilonese, nonché edizioni di testi cuneiformi dei musei di Londra, Baghdad ed Istanbul.
Nella serie Materiali Epigrafici di Ebla, dell’Istituto Universitario Orientale di Napoli pubblica 5 volumi di testi scoperti a Tell Mardikh/ Ebla.
Nell’ottobre 1983 viene insignito del premio Columbus della città di Firenze, nel giugno 1984 del premio dell’Accademia Nazionale dei Lincei per la Filologia e la Linguistica, nel dicembre 1984 del premio della A. von Humboldt-Stiftung della Germania Federale.

Nell’ottobre 1985 è stato chiamato come Senior Fellow dall’Università di Cornell, e dal 1987 ha insegnato come professore ospite Eblaitologia nell’Università di Heideberg.
Nell’anno 1989 è chiamato a far parte come Socio Corrispondente dell’Accademia Nazionale dei Lincei. Nell’anno 1993-1994 è nominato Professore Onorario all’Università di Heidelberg. Nell’anno 1995 è nominato Socio Corrispondente della Academia de Historia Madrid (Spagna).
A seguito di Missioni di studio in Iraq viene stipulato un accordo tra l’Università di Roma “La Sapienza” e il College of Arts dell’Università di Baghdad per l’edizione congiunta della Biblioteca di testi letterari e scolastici di Sippar, ed inoltre il prof. Pettinato riceve l’incarico di curare la catalogazione generale di tutte le tavolette conservate nell’Iraq Museum.
Nell’anno 1999 è eletto Direttore del Dipartimento di Studi Orientali dell’Università di Roma “La Sapienza” per il triennio 2000-2002.

Nell’anno 2001 riceve il premio dal CESMEO di Torino per la migliore pubblicazione di Orientalistica italiana: “Mitologia Sumerica” (UTET 2001).
Nell’anno 2002 viene nominato Socio dell’Accademia delle Scienze di Torino.
Nell’anno 2003 pubblica per UTET “Mitologia Assiro-Babilonese”.
Nell’anno 2004: nel mese di aprile compie una missione di studio nell’ambito della cooperazione umanitaria dell’Italia in Iraq a Baghdad, dove concorda con le autorità irakene il lavoro di catalogazione dei documenti epigrafici dell’Iraq Museum; nel mese di Settembre è nominato dal Presidente della Libera Università Kore di Enna membro del Comitato scientifico; nel mese di Ottobre, è insignito dell’onorificenza dal Presidente della Repubblica, On. Dr. Azeglio Ciampi al Merito della Repubblica Italiana, di Grande Ufficiale.
Nel 2006 a Nassiriya (Iraq) partecipa ad una missione archeologica per conto del CNR.
Dal 2004 al 2010 è docente di “Assiriologia” e “Archeologia del Vicino Oriente Antico” all’Università Kore di Enna.