lunedì , Maggio 16 2022

Al centuripino Lucio Naselli la 2° edizione dello slalom di Centuripe

Centuripe – Il centuripino Lucio Naselli della Naselli Motorsport con la sua Fiat 500 Suzuki, nel rispetto del pronostico della vigilia, si è assicurato la seconda edizione dello slalom “Città di Centuripe”, settima prova del campionato siciliano di slalom dell’Uisp consolidando la sua posizione di leader della classifica. Luci Naselli con una splendida prima manche, durante la quale ha realizzato il tempo di 2’14”66, media 77,500, ha messo a tacere gli avversari, che nulla hanno potuto fare contro il pilota di casa, che ha gestito la salita in maniera egregia, specie nell’ultima curva, prima della dirittura di arrivo, dove qualcuno entrava scomposto, perdendo decimi preziosi. Degli 80 iscritti soltanto 32 si sono presentati sulla linea di partenza della zona artigianale sulla provinciale “47”, con qualche pilota fuori classifica e che ha corso per un atto dimostrativo, compreso il kart del campione locale Nicola Castiglione. Molto pubblico sistemato presso la villa Corradino oppure lungo la “panoramica” che porta al museo di Centuripe, ma tutto sotto controllo da parte delle forze dell’ordine e dei vigili urbani centuripini, con grande soddisfazione del sindaco Nino Biondi e del consigliere provinciale Franco Catania, che hanno seguito la corsa con grande tensione visto che la manifestazione è stata preceduta da polemiche, da tentativi di boicottaggio e da assicurazioni date dalla Provincia regionale e dal comune centuripino. Tranne l’assenza di informazione da parte dell’Uisp e della società Naselli Motorsport, tutto è andato per il verso giusto, dimostrando che questa corsa potrebbe avere un avvenire visto che dal punto di vista del paesaggio (splendido con sullo sfondo l’Etna) e del valore tecnico potrebbe diventare una classica della salita così come lo era stata sino al 2001, quando a Centuripe correvano gli specialisti della salita.
Lucio Naselli ha vinto con tanto merito precedendo Nicola Virò con la Fiat X1/9, staccato di 15”, avendo realizzato il tempo 2’29”21, mentre al terzo posto, grazie ad una bella seconda manche si è piazzato Rino Antonio Bonifacio con la Fiat 126 con il tempo di 2’29”23, mentre Enrico Parasiliti, terzo nella prima manche con il tempo di 2’32”17, è scivolato al quarto posto, seguito da Carmelo Militello, gruppo N, accreditato del tempo di2’35”44. C’è stata la dimostrazione a fine manche delle Gisa di Giuseppe Monaco e Fortunato Scravaglieri, ed è stato questo a realizzare il miglior tempo in assoluto con 2’12”21, ma chiaramente era fuori gara. Tornando al vincitor, Lucio Naselli da segnalare che nella seconda manche, ha toccato due birilli nella seconda manche, realizzando il tempo di 2’22”72, che è stato anche il miglior tempo tra i piloti in gara della seconda manche.
Premiazione nello spiazzale antistante la piscina coperta con la partecipazione di autorità provinciale e comunali, del mondo dello sport con al promessa che il prossimo anno si farà decisamente meglio sotto tutti i punti di vista.