lunedì , Maggio 16 2022

Il pugile Paulie Malignaggi in allenamento ad Enna

Enna – Paulie Malignaggi, 30 anni, siculo americano (il padre è di Palazzolo Acreide), campione del mondo dei superleggeri nel 2007, si trova ad Enna da quindici giorni per prepararsi sotto la guida del posturologo ennese Piero Tamburo , ai due incontri di avvicinamento per poi, in caso positivo, sfidare per il mondiale 2012, lo sloveno Jean Savek, previsto per giugno-settembre del 2012. Non è la prima volta che Malignaggi viene a prepararsi ad Enna con Piero Tamburo, lo ha fatto anche nel 2007, prima di incontrare il sud-africano ‘Ndu, per il titolo mondiale dei superleggeri, vinto sulla distanza delle dodici ripresa e con l’ultima ripresa spettacolare, durante la quale l’avversario fu colpito 25 volte. Malignaggi ha disputato 33 incontri, ne ha vinti 29 di cui 6 per KO, mentre 4 li ha persi. Nel corso di questi quindici giorni Piero Tamburo sta puntando a migliorare la coordinazione motorie e nel contempo sta curando le fratture della mano destra, che stanno diventando il suo punto debole, ed è stato costretto a rinunziare in aprile al primo incontro di avvicinamento al titolo mondiale dei welter, detenuto dallo sloveno Jean Savek, visto che Paulie Malignaggi ha cambiato categoria.
“ Mi sto preparando a dovere – ha dichiarato Paglie Malignaggi, mentre esegue esercizi di coordinamento motorio sotto la guida di Piero Tamburo – perché voglio puntare nel più breve tempo possibile alla conquista del mondiale dei pesi welter. Il lavoro di coordinamento ad occhi chiusi mi è utile perché mi rafforza nell’equilibrio fisico e psicologico. Lo ritengo un metodo molto valido, che crea un miglioramento complessivo del rendimento, incrementando anche la resistenza, molto importante quando l’incontro arriva sino alle 12 riprese”. Il pugile siculo-americano dagli esperti viene avvicinato per la tecnica a Nino Benvenuti. Il suo è un pugilato danzante, ma efficace, che mette in difficoltà qualsiasi avversario.