giovedì , Gennaio 21 2021

Manovra. Da Sindaco Barrafranca: chiudere Comuni per un giorno

Barrafranca. Chiudere i comuni per un giorno e consegnare le fasce tricolore al prefetto visto che la manovra del governo potrebbe far scomparire il comune di Sperlinga.
Avanza questa proposta il sindaco di Barrafranca, Angelo Ferrigno, che vuole dimostrare solidarietà al sindaco di Sperlinga, amico e collega, Giuseppe Matarazzo e a tutta la comunità. Il primo cittadino barrese manifesta infatti la contrarietà ad un decreto che vuole accorpare le amministrazioni con meno di mille abitanti. Il decreto del governo evidenzia anche l’accorpamento di due delle nove province siciliane, Enna e Caltanissetta. “ Premetto che sono contro i tagli delle due province di Enna e Caltanissetta – afferma il sindaco Angelo Ferrigno – ma sono favorevole all’azione del governatore Lombardo che vuole tagliare gli sprechi”. E sulla situazione degli enti locali in generale Ferrigno sostiene: “ Pensavo che il governo Berlusconi che ha avuto tanto dalla Sicilia al posto di diminuire 11 per cento dei finanziamenti, 550mila euro a Barrafranca, l’avrebbe aumentato. Ne consegue i tagli ai servizi essenziali del comune come la mensa scolastica, assistenza sociale. Al contrario ha fatto il governo Lombardo che non ha tagliato per il 2011 nessun fondo agli enti locali”. Intanto all’Ars è stato avviato l’iter per l’abolizione delle province con la presentazione di due disegni di legge, uno di Fli e uno del Pd. La Regione Siciliana ha competenza esclusiva in materia di enti locali e pertanto, la previsione contenuta nel recente decreto legge approvato dal Consiglio dei Ministri in ordine alla soppressione delle Province che non superano il numero di 300 mila abitanti non è immediatamente applicabile nell’ordinamento siciliano. “ Mi sono sentito telefonicamente con il mio collega Matarazzo di Sperlinga con cui ho condiviso i timori e le speranze – continua Ferrigno – per cui faccio un appello al segretario nazionale del Pdl, Angelino Alfano al fine di attuare la manovra correttiva che elimina le popolazioni e non tiene conto dei piccoli comuni, che sono una ricchezza e un valore per l’Italia. Alfano prenda insegnamento dalla manovra condotta dal governatore Lombardo”. Il sindaco barrese Ferrigno, quasi per provocazione, ha invitato a chiudere tutti i comuni ennesi così come l’ente provincia del presidente Giuseppe Monaco al fine di dare solidarietà al comune di Sperlinga. “ La mia proposta è di chiudere per un giorno tutti i comuni – conclude Ferrigno – dove i sindaci, compreso il presidente della provincia si trasferiranno tutti a Sperlinga. Credo che sia un atto dovuto per dare dignità a questa comunità che il governo vuole annullare”. Il sindaco Ferrigno per il prossimo venerdì 2 settembre sarà presente nell’auditorium dell’ università Kore assieme ad altri colleghi per discutere della norma della finanziaria che prevede la soppressione di 29 province italiane, di cui la provincia di Enna.