venerdì , Gennaio 22 2021

Catenanuova, serata indimenticabile alla sagra del grano

Catenanuova. Conclusa ieri sera la VI edizione della “Sagra del Grano”.La conclusione della manifestazione, ha ripagato l’anfitrione Nino Pinerolo, con il successo della critica e gli applausi del pubblico di piazza Madonna del Rosario. Grande assente, lo staff organizzativo della Pro loco, altre volte più numeroso, mentre Gisella Di Fini e Mariolina Rapisarda, hanno interpretato in modo impeccabile il ruolo di presentatrici. ”E….state con noi! per rivivere il mondo contadino dei nostri nonni“, è stato lo slogan della manifestazione “colorita“ interamente dalla vena creativa di Pinerolo, con una coreografia efficace ed un palinsesto artistico di tutto rispetto iniziato con la performance della 26enne Roberta Gulisano, una sorpresa gradita al pubblico sia per la nascita, nel 1985, da genitori catenanuovesi, che per il genere di musica proposto. Gioca in casa, dunque, Roberta ed in casa ieri, la vocalist ha dato il meglio artistico di se stessa richiamando, con la sua bravura, il convinto applauso del pubblico anche sul proprio team, composto da Giovanni Villafranca, Edoardo Musumeci, Loris Amato, Carmelo Colajanni. Laureatasi in musica Jazz presso il conservatorio Bellini di Palermo, la sua vena artistica è in continuo crescendo e lo testimonia il primo premio di Aversa di musica folk, ed oggi il mix fra un cuore rivolto al folk e la mente attratta dal jazz si fonde, per proporre una melodia mai scontata anzi in continua evoluzione. La Sagra, è il sogno dell’eclettico Pinerolo che si realizza, passeggiando fra tradizione e costume che va, dalla “Pisera”, separazione del frumento dalla spiga con il calpestio del cavallo, al concerto Rock dei “Solid State” con Marco Lucio Privitera ed il giovane cantante Gemma, al tour di macchine d’epoca, dal revival di operetta soprano-tenore, al concerto di violino e pianoforte Bentivegna-Maccarrone, al recital di poesie di Pippo Pattavina. Nel finale da standing-ovation, il piacere di aver ascoltato le canzoni celebri di autori famosi rivisitate dalle voci dei tre 14enni Mazzone-Pallini-Cicciarella (nella foto), della fortunata trasmissione televisiva “Ti lascio una canzone!”, ha fatto lievitare lo spettacolo fino a notte inoltrata, dando la dimensione ai catenanuovesi di aver vissuto davvero una serata indimenticabile.

Carmelo Di Marco