sabato , Gennaio 23 2021

Calascibetta: Incendio doloso brucia oltre 20 ettari

Calascibetta. Con gli ultimi giorni d’estate non si allenata la morsa sugli incendi che hanno colpito il territorio ennese. L’ultimo si è verificato domenica scorsa a Calascibetta e ci sono volute quattordici ore per domare le fiamme. L’incendio è stato avvistato alle 16,30 in contrada Privita – dalla torretta di Buonriposo – nell’agro di Calascibetta ed è stato domato solo alle ore 6 di ieri mattina. In cenere sono andati oltre venti ettari tra macchia mediterranea, pascoli, alberi e terreni incolti lambendo anche le ferrovie dello stato ed interessato alcuni fabbricati rurali senza però creare danni rilevanti.
La matrice, quasi certamente, è di origine dolosa tanto che sono stati trovati più punti di fuoco a dimostrazione che l’incendio è partito da diversi punti ed è stato dichiarato d’interfaccia.
Non è la prima volta che a Calascibetta si verificano incendi di questo genere il che fa aumentare lo stato di vigilanza.
Sul posto sono intervenuti due veicolari del Corpo Forestale – distaccamento di Enna – guidati dall’ispettore Vittorio Castrianni, due squadre dei vigili del fuoco, due della Protezione Civile, i carabinieri di Calascibetta, un elicottero Sierra 4 del Corpo Forestale effettuando dieci lanci ed un elicottero Drago dei vigili del fuoco di Enna.
Le particolari condizioni della zona colpita dalle fiamme, così come l’estensione, hanno condizionato le operazioni di spegnimento delle fiamme domate solo nelle prime ore di ieri.
William Savoca