lunedì , Aprile 12 2021

Enna. Viabilità provinciale e statale

Enna. Il problema viabilità continua ad essere al centro dell’attenzione del prefetto, Clara Minerva, e della Provincia regionale visto che è importante per lo sviluppo socio-economico del territorio. Sono diverse le strade provinciali e statali che hanno bisogno di interventi per migliorarne la qualità. Al centro dell’attenzione non c’è dubbio che c’è la Panoramica, anche perché di questa strada c’è veramente tutto, manca soltanto la conferma del finanziamento di 6 milioni e mezzo da parte del Cipe e l’assegnazione delle somme per poter bandire la gara e realizzare l’opera che è di fondamentale importanza per il capoluogo ed anche per la viabilità provinciale. Per mercoledì è previsto un incontro in Prefettura per fare il punto della situazione ed è probabile che questo incontro vede la presenza sia dell’ingegnere Antonio Alvano, nella sua qualità di assessore provinciale ai Lavori Pubblici, sia del genio Civile che dei funzionari regionali dell’Anas per fare il punto sulla situazione delle strade in provincia di Enna, ma soprattutto quali interventi immediati possano essere possibili. La statale 121 che dal bivio Kamuth porta verso Villarosa continua a rimanere chiusa perché vi è il pericolo che dalle pendici sovrastanti possano cadere dei massi tenuto conto della roccia notevolmente fratturata e che, quindi, costituisce un reale pericolo di ulteriori crolli, mentre si è quasi normalizzata la transitabilità nella provinciale “2”, anche se nella prima parte il traffico viene regolato dal semaforo. Comunque non ci sono complicazioni nelle ore di punta. Rimane il problema della statale 121 per Villarosa perché i mezzi pesanti dovranno utilizzare l’autostrada con uscita allo svincolo dal Ponte Cinque Archi, mentre le macchine possono utilizzare la provinciale “81” di Papardura per arrivare o uscire da Enna. Nella riunione si parlerà anche delle strade che portano ad Aidone per cercare di migliorarle e, quindi, rendere più agevole la transitabilità per le comitive di turisti che vogliono andare a visitare la Dea di Morgantina e la villa Romana del Casale. I soldi per migliorare le provinciali “4” e la “88” ci sono, i progetti sono stati elaborati, quindi bisogna completare l’iter burocratico per indire la gara di appalto e cercare di iniziare i lavori di ristrutturazione al più presto. Per la provinciale “4” c’è anche un intervento finanziario di 300 mila euro della Provincia per avere la somma necessaria per eseguire questi lavori.