giovedì , Gennaio 21 2021

Barrafranca. Manutenzione straordinaria strade urbane comunali

Barrafranca. A giorni partiranno i lavori di manutenzione straordinaria delle vie cittadine il cui grado in ordine di priorità risulta essere alto, che saranno sistemate, asfaltate e rifinite, a comunicarlo l’assessore ai Lavori pubblici, Salvatore Cumia.
E’ stato redatto il progetto esecutivo per la manutenzione straordinaria anno 2011 delle vie cittadine per un importo di 98.210,05 euro e l’affidamento dei lavori è avvenuto con regolare gara, le vie oggetto di manutenzione straordinaria sono 22 e verranno tutte asfaltate e rifinite. Le vie cittadine interessate: Via Antonello da Messina, Viale Della Provincia, Via dello Stadio, Via Emilia, Filippo Juvara, Gran Sasso D’Italia, Corso Italia,Via 4 Novembre, Via Lettiga e Carcerati, Via Libertà, Manzoni, Paolo Balsamo, Via PO, Principe di Scalea, Romano, Vittorio Emanuele, Via Angelo Musco, Viale Signore Ritrovato, Viale della Rinascita, Corso Garibaldi, Via Sardegna, Viale della Repubblica. In r in considerazione del ribasso derivato dall’affidamento dei lavori, pari all’11% circa l’amministrazione intende valutare la possibilità di utilizzare le somme del ribasso per effettuare la manutenzione straordinaria (con la stessa tipologia di lavori) di ulteriori strade secondo un ordine di priorità: Via Ugo Foscolo,Montello,Alcide De Gasperi,Via Branciforte,Cristoforo Colombo, Via Centonze, Domenico Scinà,Via Mastrobuono,Piemonte,Via San Francesco.
“In qualità di assessore ai LL.PP – fa presente Salvatore Cumia – ritengo tale tipologia di intervento doverosa e necessaria per una maggiore sicurezza delle strade e dei cittadini, infatti quando si amministra ci si deve sempre mettere dall’altra parte che è quella dei nostri cittadini che vivono ogni giorno la città , ed è in quest’ottica che questa amministrazione vuole lavorare saremo sempre a difendere gli interessi collettivi, del territorio e dei più deboli tra le parti sociali che sono i cittadini e che vogliamo degnamente rappresentare”.