giovedì , Gennaio 21 2021

Soltanto il 58% delle famiglie di Barrafranca ha consegnato il questionario del censimento 2011

Barrafranca. Il 58% dei nuclei familiari barresi rispetto al totale fino adesso sono in regola con la compilazione del censimento Istat 2011. Questo il dato ufficiale che arriva dal comune dell’ufficio elaborazione dati nazionale dove a presentare i questionari fino a pochi giorni fa erano stati 3408 nuclei familiari su 5839. A dirigere l’ufficio di censimento nella sede del palazzo di città il capo del primo settore “Affari Generali” con il responsabile, Giuseppina Crescimanna coadiuvata dai dipendenti comunali Maria Pillitteri e Riccardo Carli. Il dato aggiornato è il totale dei quesiti compilati on line (623 unità), quello dei questionari cartacei consegnati nella sede del centro di raccolta comunale (2551 unità), quelli consegnati all’ufficio postale (144) e quello fino adesso consegnati ai rilevatori che dal 21 novembre stanno andando per le vie del paese al fine di aiutare le famiglie che non hanno ancora compilato il questionario. La compilazione del questionario è obbligatorio. Gli utenti che incontrano delle difficoltà nella compilazione del questionario o vogliono sapere il nome del rilevatore di zona che verrà direttamente a casa possono telefonare all’ufficio di censimento del comune per avere informazioni sul censimento è il numero 0934/496054, dove un operatore potrà riferire il nome del proprio rilevatore di zona. Chi non adempie alla compilazione del questionario rischia una multa che va dai 206 fino a 2.065 euro. A prescriverlo, infatti, è il decreto legge 322 del 1989, secondo cui chi si rifiuta di rispondere al questionario, lo fa in modo incompleto o scrive delle gravi inesattezze può essere sanzionato. Il comune una volta individuato un cittadino che non ha adempiuto al censimento, l’ufficio di statistica redige un rapporto e lo invia al prefetto della provincia interessata, che quindi si occupa di applicare le sanzioni.