giovedì , Febbraio 25 2021

XXI edizione di Assoro Arte

Si sono sparpagliati per le vie e le piazze del paesino collinare armati di pennelli, spatole e tavolozze a caccia di una veduta paesaggistica o di un antico monumento da riprodurre su tela: 21 artisti provenienti da tutta la regione domenica mattina hanno sfogato il loro estro nell’estemporanea che ha aperto la XXI edizione della rassegna “Assoro Arte”. Non è stato difficile per loro trovare l’ispirazione tra edifici come la chiesa di San Leone e la Badia di Santa Chiara, tra i vicoli di caratteristici quartieri fino al parco urbano e al castello. E così tutti i pittori nel pomeriggio hanno consegnato la loro opera assieme ad un quadro da studio realizzato in precedenza. Le tele rimarranno in mostra all’interno dell’aula consiliare del comune fino alla sera di domenica 18 quando una giuria formata da tre pittori del calibro di Giuseppe Colombo (del gruppo di Scicli), Nino D’Accorso e Gaetano Provitina sceglierà i vincitori. Saranno premiate due opere realizzate in estemporanea (con 500 e 400 euro) ma anche un’opera da studio (600 euro ed il trofeo “Elio Romano” in oro 18 carati). Infine 1 targa in argento andrà all’artista scelto per il “premio speciale” della giuria.
La manifestazione, organizzata dall’amministrazione comunale, ha ottenuto per il secondo anno consecutivo il contributo dell’assessorato regionale dei beni culturali e dell’identità siciliana. Il direttore artistico è il grande scultore ennese Mario Termini, ex docente già noto per il suo ruolo nell’organizzazione del simposio di scultura dedicato ai 150 anni dell’Unità d’Italia a cura della Prefettura di Enna. Il coordinamento è affidato a Lucia Bannò, Pippo Mazza, Gioacchino Romano e Carmelo Vella.


Luca Capuano