venerdì , Gennaio 22 2021

Catenanuova. Una folla immensa al funerale di Alfina Procaccianti, la 23enne deceduta per cause inspiegabili

Catenanuova. Solo 23 anni di vita per Maria Alfina Procaccianti, la giovane deceduta ieri, che ha lasciato nel cuore e nella mente dei catenanuovesi, tanto affetto ma anche un pò di rabbia e d’incredulità per come sono andate le cose. Un malore improvviso, la temperatura corporea che sale, il ricovero in ospedale e poi per lei il buio della morte.
Una vita breve ma intensa, vissuta fra gli affetti familiari e la stima dei catenanuovesi che la conoscevano come ragazza impegnata nel sociale, fra gli scout, nel gruppo dirigenziale della Proloco, in quasi tutte le commissioni organizzatrici del carnevale, dell’estate catenanuovese, delle feste patronali di S.Prospero e della Madonna delle Grazie. Per predisposizione d’animo e di cuore aveva sempre un atteggiamento davvero amorevole verso i bambini, ma quello che di lei rimarrà sempre vivo è anche il proprio impegno verso le difficoltà della vita attraverso l’associazione locale della “Misericordia”, pronta ad accompagnare, con quella divisa azzurra, gl’infermi verso gli ospedali della provincia.
A rendere omaggio alla salma ed accompagnarla verso l’estrema dimora, c’era la Misericordia locale al gran completo, ed attorno, la rappresentanza provinciale di altre cittadine ennesi a tanti giovani, una folla immensa, in un tributo di partecipazione, condiviso anche dall’amministrazione comunale che ha proclamato,in concomitanza dei funerali, il lutto cittadino. Il vicesindaco Laura Colica, già assessore alla cultura, sport, turismo e spettacolo, ha avuto per lei parole d’apprezzamento per l’ncisiva presenza profusa in tante manifestazioni. Incredulità, dicevamo, che è diventata certezza con il passare delle ore, alla notizia rimbalzata attraverso il web, in Facebook, che ” Maria Alfina Procaccianti non era più tra di noi”, ed allora quel dolore è diventato silenzio misto a rabbia interiore, perchè alla causa di una morte così improvvisa non si può oggi dare risposta.Ci vorrà tempo per capire, l’esame autoptico darà chiarezza solo fra qualche giorno, ma nel cuore della famiglia, per tutta la vita ci sarà sempre un posto vuoto da amare.

Carmelo Di Marco