domenica , Agosto 14 2022

E’ di Troina la mamma del calciatore argentino della Roma, Gabriel Ivan Heinze

Troina. Non si sa come andrà a fine con l’euro. Molti auspicano il ritorno alle vecchie monete nazionali. Ce ne sono altri che sperano che l’euro si salvi dagli attacchi delle speculazione finanziaria internazionale, perché cosi sopravvive l’idea che italiani, tedeschi spagnole possano sentirsi anche europei. Eppure, molti, senza saperlo, quest’idea di una comune identità europea l’hanno in qualche modo incarnata nella loro esperienza di emigranti, di figli e nipoti di emigranti.
E’, questo, il caso del calciatore argentino della Roma, Gabriel Ivan Heinze. Appena giunto a Roma nel luglio dello scorso anno, per indossare la maglia giallorossa della squadra di calcio capitolina, Heinze dichiarò di sentirsi a casa, qui in Italia, perché sua mamma è di Troina. Nessuno, qui in paese, sapeva che il fuoriclasse argentino, avesse delle origini troinesi. Chi l’avrebbe mai sospettato, con quel cognome tedesco? Il primo a saperlo, per averlo appreso da quella dichiarazione, è stato Filippo Conticello, un giovane giornalista troinese della Gazzetta dello Sport. Volendo approfondire questa storia delle origini troinesi di Gabriel Heinze, Conticello ha telefonato da Milano a Basilio Arona, che vive qui a Troina, per aver qualche notizia più precisa. Arona è uno dei 5 cultori di storia locale, che ha una vasta conoscenza di uomini e cose non solo della Troina di oggi, ma anche di quella di ieri dell’altro ieri. Era naturale che il giovane giornalista sportivo troinese si rivolgesse allo storico locale, noto per aver un fornitissimo archivio sulla storia di Troina. Anche Arona non sapeva nulla del legame del calciatore argentino con Troina. Il calcio, poi, non è tra le passioni che Arona coltiva. Ma quella telefonata di Conticello ebbe l’effetto di uno svegliarino su Arona, che si diede subito da fare per cercare informazioni e notizie sugli antenati troinesi di Gabriel Heinze. Le ricerche condotte da Arona hanno rivelato delle cose sorprendenti: Gabriel Heinze, nato a Crespo, in Argentina il 19 aprile 1978, è iscritto nell’Anagrafe degli italiani residenti all’estero (Aire) del Comune di Troina.

Come spiega quest’iscrizione? Si spiega con il fatto che il nonno materno di Gabriel è il troinese Antonino Amata, nato nel 1907 a Troina. Amata è un cognome diffuso a Troina. I vari gruppi familiari si distinguono per saprannomi.
E’ “mastazzulieddu” quello del gruppo del ceppo familiare di appartenenza di Antonino Amata, che nel 1924, andò via da Troina, come tanti altri troinesi come lui, per cercare fortuna in Brasile dove soggiornò per qualche anno. Dal Brasile, nel 1926, si trasferì in Argentina, nella città di Crespo, dove si guadagnava da vivere lavorando come falegname e morì al 1994. Nel 1941 si sposò con Angela Martinez, una donna, come si può intuire dal nome, di origini spagnole, dalla quale ebbe quattro figlie. Una di queste, Ofelia Carmen del Pilar, nata nel 1946, chiamata con vezzeggiativo “Titina” si sposò con nel 1969 con Jorge Alejandro Heinze, argentino di origini tedesche. Anche Titina, come figlia d’italiano, è iscritta all’Aire. Dall’unione di Titina con Alejandro sono nati: Sebastian, Hernan, Gustavo e Gabriel.

Silvano Privitera