giovedì , Gennaio 21 2021

Assenteismo Consiglieri a Sperlinga, Lo Bianco: per 16 volte assenti 7 non intervenuti a 3 sedute consecutive

Sperlinga. “Assenteismo Consiglieri Comunali di Sperlinga (Per n. 16 volte e nei confronti di n. 7 consiglieri comunali, il Presidente del Consiglio non risulta avere attivato la procedura di decadenza prevista dal Regolamento comunale e dalle leggi in materia)” questo l’oggetto di una richiesta del Consigliere comunale Michele Lo Bianco con una richiesta, con risposta scritta, inviata al Presidente del Consiglio comunale, e per conoscenza al Prefetto ed all’Assessorato alle autonomie locali. Non è nuovo il Consigliere Lo Bianco a simili iniziative, anche se in modo incomprensibile spesso non hanno seguito. Per dovere di informazione riportiamo l’interrogazione presentata:
“Il sottoscritto Michele Lo Bianco n. q. di consigliere comunale, premessa la propria interrogazione tendente alla verifica delle presenze dei consiglieri comunali;
visti i prospetti relativi alle presenze/assenze dei consiglieri comunali trasmesso dal Segretario Comunale con nota n. 774 del 16.2.2012 che alla presente si allegano per farne parte integrante ed inscindibile;
richiamato l’art. 16 del Regolamento Comunale recante “decadenza dei consiglieri comunali per mancata partecipazione alle sedute” ed in particolare:
il comma 3 “ Decadono dalla carica, a norma dell’art. 173 dell’O.EE.LL. , i consiglieri che senza giustificato motivo non intervengono a tre sedute consecutive del Consiglio;
il comma 4 “ “ La decadenza è dichiarata dal Consiglio, sentiti gli interessati, con preavviso di dieci giorni”;
il comma 5 “ Il presidente del Consiglio ogni sei mesi riferisce al Consiglio Comunale sull’assenza dei consiglieri alle sedute del Consiglio stesso e delle Commissioni e sulle giustificazioni addotte e dispone la pubblicazione annuale dei dati relativi alle presenze dei consiglieri alle sedute consiliari singole e ripartite per gruppi consiliari”
richiamato, altresì, l’art. 23 dello statuto comunale avente medesimo oggetto;
rilevato, sulla base dei superiori prospetti, che per n. 16 volte ricorre il caso della inosservanza dell’art. 16 del Regolamento Comunale e dell’art. 23 dello statuto comunale a carico di n. 7 consiglieri comunali che non sono intervenuti a n. 3 sedute consecutive del Consiglio Comunale senza darne giustificato motivo, chiede di conoscere le ragioni che hanno indotto il Presidente del Consiglio per n. 16 casi e nei confronti di n. 7 consiglieri assenteisti a non osservare la legge e a disattendere il Regolamento Comunale e lo Statuto Comunale;
se si ritiene di continuare a violare la legge, il Regolamento Comunale e lo Statuto Comunale omettendo di attivare le procedure previste nella fattispecie”.