giovedì , Gennaio 21 2021

Incontri su tema legalità al plesso Carcaci di Centuripe

Nel costante rapporto di collaborazione fra la Polizia di Stato di Enna e le istituzioni scolastiche della provincia di Enna, per affermare i principi di legalità – fortemente voluto dal Questore della Provincia di Enna, dott. Salvatore Patanè – i Poliziotti di Quartiere dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura di Enna – diretti dal Sost. Comm. Mario Martello – nei giorni scorsi si sono recati nel plesso di Carcaci dell’Istituto Comprensivo G.Verga di Centuripe, per trattare il delicato tema della legalità, , nell’ambito dell’iniziativa “Il Poliziotto un amico in più”. L’iniziativa, infatti, come è noto, è nata con lo scopo di consentire la diffusione della cultura della Legalità e di consolidare un proficuo scambio relazionale tra la Polizia di Stato, Istituzioni scolastiche e alunni.
In particolare, nel corso di diversi incontri, i poliziotti, accolti dal Dirigente scolastico, professoressa Agata Rainieri, collaborata nell’occasione dalle insegnanti, fra cui la referente didattica dell’iniziativa, dalla referente il progetto professoressa Maria Maccora e dalle insegnanti Biodi e Masitto, hanno incontrato gli alunni delle quinte classi elementari e ed più piccoli dell’infanzia, soffermandosi, su diversi temi, tra cui il delicato fenomeno del “Bullismo”, e l’educazione stradale, stimolando i bambini con domande, interventi.

I poliziotti, tra cui l’Ispettore Capo Messina e gli Assistenti Capo Calì e Mantegna, hanno intrattenuto i ragazzi, sulla legalità stradale, anche mostrando dei filmati e slide riguardanti l’educazione stradale, spiegando i modi di comportarsi sia come pedoni che come passeggeri, sottolineando l’importanza dell’uso delle cinture di sicurezza, spiegando come attraversare correttamente le strade sulle strisce pedonali o come andare in bicicletta.
Inoltre, coinvolgendo i piccoli in un gioco – didattico, hanno illustrato i colori ed il significato dei segnali e delle luci semaforiche, simulando una strada su cui i bambini dovevano muoversi in modo corretto.
Il ciclo di incontri, ha rappresentato l’occasione per focalizzare l’attenzione verso la cultura della legalità in generale, suscitando il vivo interesse dei ragazzi, che hanno avuto l’opportunità di un proficuo confronto con coloro che vantano una particolare esperienza, come i poliziotti, permettendo loro di approfondire il complesso tema della legalità, nelle sue sfaccettature che investono ogni singolo aspetto della vita, non solo scolastica, dei ragazzi.