martedì , Aprile 13 2021

Maltempo. Barrafranca: dichiarato stato di calamità naturale, albero cade su tetto stanza Sindaco

Barrafranca. Il sindaco Angelo Ferrigno dichiara lo stato di calamità naturale per il maltempo che ha interessato il territorio del Comune di Barrafranca nella prima decade di marzo. Il periodo in questione va da giorno 08 al giorno 11 marzo 2012, visto che il territorio comunale è stato colpito da violenti e continui nubifragi con raffiche di vento che hanno determinato una situazione di grave pericolo per l’incolumità delle persone ed ingenti danni alle strutture e alle infrastrutture pubbliche e private, alle coltivazioni in atto, alle sedi stradali e fognarie. Tutti i danni sono descritti in una relazione del servizio tecnico ma che ancora da quantificare. “ Anche se il Comune di Barrafranca si è da subito adoperato – afferma il sindaco Angelo Ferrigno – per effettuare interventi a salvaguardia della sicurezza pubblica con impiego di mezzi tecnici e logistici ritengo di dover chiedere al Presidente della Regione Sicilia che ricorrono le condizioni per dichiarare lo stato di calamità naturale per quanto derivato dagli eventi atmosferici”. Oltre alla dichiarazione dello stato di calamità naturale nel territorio di Barrafranca al presidente della Regione Sicilia è stato richiesta la concessione di un contributo finanziario straordinario. I danni vanno da persiane divelte, auto distrutte dalle tegole, insegne portate via dal vento ad alberi sradicati, tetti e rete del campo sportivo divelti. Anche la struttura pubblica dell’ente (nella foto) ha subito danni dove un alto arbusto di pino è caduto sul tetto della stanza e dell’ufficio del sindaco e danneggiando anche la stanza dove è ubicato l’ufficio di collocamento. Per i lavori di sgombero sono intervenuti i vigili del fuoco mentre per i lavori di ordinaria amministrazione il comune è stato collaborato dai lavoratori dei cantieri di servizio.