giovedì , Gennaio 21 2021

Premiati a Barrafranca due “lamentaturi”

Barrafranca. Stamattina il sindaco Angelo Ferrigno e l’assessore comunale al turismo e spettacolo, Stella Arena hanno consegnato una targa ricordo all’ultrasettantantenne Salvatore Puzzo, il quale da oltre 30 anni è uno dei protagonisti indiscussi della settimana santa barrese visto che intona alcuni versi popolari che esprimono la sofferenza della madre del Cristo. Di solito lo si può vedere esibire la mattina del venerdì santo dove assieme la voce del gruppo dei lamentatori fa da contorno alla voce solista Salvatore Puzzo con la quale primeggia grazie ad una melodia antica. Oltre a Salvatore Puzzo è stata consegnata un riconoscimento anche ad un altro “lamentaturi” Salvatore Bonincontro il quale coordina il gruppo.
“ Puzzo è la storia del Venerdì Santo – afferma il sindaco Angelo Ferrigno – e di cui le generazioni ne dovrebbero prendere insegnamento al fine di non perdere le proprie tradizioni secolari”. A rimarcarne l’attaccamento di Puzzo anche l’assessore Arena: “ Salvatore Puzzo “lamenta” da oltre trent’anni ed ha avuto diverse proposte per andare a lamentare in altre città durante la giornata del venerdì santo ma lui ha dimostrato sempre l’attaccamento alla sua cittadina. Ricordiamo che la nostra settimana santa ha ricevuto un riconoscimento nazionale e noi vogliamo dare tutto il supporto possibile per promuovere queste iniziative”. Il venerdì santo a Barrafranca è particolare e dopo la processione della mattina con l’addolorata e San Giovanni stasera si assisterà alla processione de U Trunu portato a spalle da numerosi fedeli.