lunedì , Gennaio 25 2021

Sindaco Villarosa chiede il 5 per mille a favore del comune

Con una lettera aperta il nuovo sindaco di Villarosa invita i cittadini a destinare il 5 per mille alle attività sociali del Comune. “Questa mia – scrive Franco Costanza – che auspico sia la prima di un lungo rapporto che dovrà guidarci nella desiderata crescita di Villarosa attraverso un costante dialogo propositivo di confronto e riflessioni costruttive, oltre al saluto, intende contenere una prima richiesta di solidarietà nei confronti dei nostri concittadini più fragili e meno fortunati (disabili, anziani, famiglie in difficoltà), le cui condizioni risultano ancora più aggravate dalla crisi generale che sta investendo il nostro Paese. Per questi motivi vi chiedo un piccolo ma nello stesso tempo grande gesto di solidarietà e cioè quello di apporre, al momento della presentazione della dichiarazione dei redditi (mod. Unico, Cud, o mod. 730) la vostra firma, devolvendo, oltre l’8 per mille per l’Irpef, l’ulteriore 5 per mille per l’assistenza nel campo sociale in favore di Villarosa. Questo gesto –continua la missiva- non vi costerà nulla, perchè, comunque, il 5 per mille non rimarrà vostro. Devolverlo per Villarosa non significa che le altre Istituzioni siano meno importanti, ma perchè così potrete alleviare le difficoltà dei cittadini meno fortunati e potrete avere certezza di come sarà utilizzata quella parte del 5 per mille del vostro reddito”. Intanto, Costanza continua l’incontro con i dirigenti e il personale comunale. Ieri ha incontrato il comandante della polizia urbana, Vincenzo Profeta, con il quale oltre a parlare di sicurezza e viabilità si è soffermato in particolare sul fenomeno del randagismo, che da tempo affligge il paese producendo quotidianamente diverse segnalazioni all’indirizzo dell’Amministrazione comunale. “Un fenomeno –dichiara Costanza- che è diventato, specialmente la sera, dalle proporzioni allarmanti per i soventi tentativi di aggressione ai danni dei cittadini. Per questo motivo, con carattere d’urgenza, abbiamo pianificato un programma di prevenzione che tuteli da subito sia la sicurezza e la salute dei villarosani, ma anche la dignità dell’animale”. A questo proposito, è stato dato incarico ad una ditta di Caltanissetta, che inizia già da lunedì, di catturare tutti i randagi che gravitano nel territorio e di accudirli, dietro compenso giornaliero, presso la loro struttura. “Questo primo intervento – sottolinea ancora Costanza – serve per arginare soprattutto la nascita continua di randagi, non riconducibili ad alcun proprietario”.

Pietro Lisacchi