lunedì , Gennaio 25 2021

Presidio sanitario inagibile a Villarosa, direttore Asp si reca dal Sindaco

Villarosa. Si è svolto ieri a Palazzo di città il previsto incontro tra il sindaco Franco Costanza e il direttore generale dell’Asp Nicola Baladari, accompagnato per l’occasione da un gruppo di suoi funzionari. Nello specifico, il sindaco ha portato all’attenzione del direttore Baldari la situazione riguardante il Presidio sanitario i cui locali, a seguito del sopralluogo di venerdì scorso dei vigili del fuoco del comando provinciale di Enna, sono stati dichiarati inagibile a causa dell’attuale stato di degrado. “E’ stato un incontro proficuo –ha sottolineato il sindaco Costanza- ed ha avuto la giusta attenzione del direttore Baldari. Abbiamo fatto il punto della situazione della vecchia struttura di viale Europa dopo di che, una volta resomi disponibile a mettere a disposizione dell’azienda sanitaria l’edificio della scuola materna “Rosa Ciotti”, ci siamo spostati prima presso il Presidio sanitario dove abbiamo preso atto che presenta problemi logistici e strutturali, tali da sconsigliarne l’impiego, e poi alla “Rosa Ciotti” dove dal sopralluogo sia il direttore Baldari che i funzionari l’hanno ritenuta adeguata allo svolgimento di qualsiasi attività sanitaria. Per cui il presidio sanitario in settimana lascerà il viale Europa per trasferi nella nuova sede”. La nuova collocazione del presidio sanitario ha dato l’opportunità a Costanza anche di affrontare con Baldari alcuni problemi relativi alle prestazioni specialistiche da tempo sottratte a Villarosa. “Da quando mi sono insediato –ha detto Costanza- ho avuto modo di evidenziare più volte lo stato d’animo dei miei concittadini preoccupati e allarmati per la mancanza di alcuni servizi sanitari prima esistenti. Una preoccupazione che è calata, debbo dire, grazie alle rassicurazioni fatte dal direttore Baldari. Ho ricevuto disponibilità e impegno che nel nuovo presidio oltre ai servizi essenziali di guardia medica e 118 saranno attivate, nel giro di qualche mese, diverse branche specialistiche come oculistica, ginecologia, cardiologia ortopedia, neurologia, geriatria, consultorio familiare. Per quanto riguarda invece i prelievi verranno fatti almeno due volte la settimana. Il mio unico scopo –ha concluso Costanza- è dare serenità alla mia comunità. Certo i percorsi volti al miglioramento non hanno mai fine e incontri come quelli di oggi sono importanti perchè rappresentano occasione per portare all’attenzione le istanze che provengono dai cittadini”.

Giacomo Lisacchi