lunedì , Gennaio 25 2021

Agira. Sotto il palco del Sicilia Outlet Village oltre 30mila presenze

Agira – Dai talent show ai palchi, dagli schermi tv alle piazze: il richiamo della musica “live”, lo scorso weekend, ha riunito oltre 30mila persone nell’Agorà eventi del Sicilia Outlet Village, che ieri sera – domenica 12 agosto – ha chiuso la tre-giorni di entertainment con Dolcenera e i ragazzi di Amici.
Presentati da uno scoppiettante Angelo Pintus – direttamente da Colorado café – ad aprire le danze sono stati i giovani lanciati da Maria De Filippi – Giuseppe Giofrè, Ottavio De Stefano, Claudia Casciaro, Marco Castelluzzo – ormai diventati veri e propri idoli per migliaia di giovanissimi, che hanno atteso per ore pur di ottenere un autografo e guardare in faccia i beniamini del sabato sera. «Grazie alla televisione – racconta Claudia, dalla voce graffiante e convincente – possiamo farci conoscere dal grande pubblico: oggi le case discografiche puntano molto sui talent, che non rappresentano scorciatoie lavorative, ma al contrario, uno strumento per avere un contatto immediato con il pubblico».
New generation tra cover e singoli che in radio riscuotono gran successo, «il futuro è ricco di progetti – continua Marco – ho appena registrato un album con i musicisti di Robbie Williams, dove ho firmato arrangiamenti, testi e musica: l’uscita è prevista per ottobre e credo che mi aprirà diverse porte professionali, per spingermi sempre oltre». E sui fan siciliani, aggiungono Ottavio e Giuseppe (ballerino vincitore dell’ultima edizione, pronto per la partenza verso gli States, dove avrà l’opportunità di effettuare uno stage di 6 mesi): «Abbiamo trovato davvero tantissimo calore, i ragazzi ci hanno accolto numerosi in un grande abbraccio: il pubblico del Sicilia Outlet Village ha superato ogni nostra aspettativa». Dopo le note sprigionate nell’aria dalle nuove promesse della musica italiana, a salire sul palco è stata una “veterana”, Emanuela Trane in arte “Dolcenera” che a ottobre di quest’anno compierà 10 anni di carriera artistica, costellata da tantissimi successi, come il brano sanremese “Ci vediamo a casa”, nelle hit 2012 grazie all’apertura melodica del suo ritornello.
Rigorosamente unplugged, la cantante – con il suo look dark ma raffinato – ha intrattenuto il pubblico con i successi che hanno spopolato nell’airplay radiofonico: lei che aveva solo 6 anni quando ha cominciato a studiare pianoforte e 12 quando ha iniziato a indagare tra i ritmi pop, commenta così il successo che può essere riscosso con i reality di cui sono pieni i nostri palinsesti: «Io ho partecipato e vinto Music Farm, quindi non posso che parlare bene di questi programmi – commenta dietro le quinte dell’Outlet – credo che in questo momento storico gli show rappresentino davvero un’opportunità per molti artisti, però credo anche che non possano sostituire un percorso fatto di studi. I palchi su cui esibirsi possono essere differenti, ma l’importante è il background che ci si trascina dietro. A me piace mettermi sempre alla prova ed esplorare nuovi mondi musicali: è per questo che non finisco mai di sperimentare e innovare. Una sfida con me stessa per cercare ogni volta un sound che funzioni e che piaccia alla gente. Il futuro? Un cantante non può prevederlo né pensarlo: viviamo nell’incertezza, quella stessa incertezza che ti sprona a fare sempre qualcosa di nuovo, a ricercare il cambiamento».
Una voce, quella di Dolcenera, costantemente immersa in echi che hanno affascinato il pubblico dell’Outlet; un pop-rock acustico dominato da una calda espressività: «Centri come l’Outlet Village siciliano – ha concluso la cantautrice – rappresentano palcoscenici eccezionali: meglio dei palazzetti, sia per la bellezza dello scenario che per la qualità dell’audio». È qui, infatti, che si colgono gratuitamente occasioni di divertimento che si aggiungono al piacere dello shopping: oggi che i grandi Mall, come quello di Dittaino, si trasformano in veri e propri villaggi vacanza per i fashionisti in cerca di divertimento.