mercoledì , Aprile 14 2021

Trasporti, a Barrafranca sospeso il servizio di trasporto pubblico

Barrafranca sospeso il servizio di trasporto pubblico.
La società Barresi:”Non ci sono più le condizioni economiche per proseguire il servizio”
Graffagnini dell’Anav: “Il comparto è al collasso. Altre aziende prenderanno la stessa decisione”

Da domani, venerdì 26 ottobre, a Barrafranca, in provincia di Enna, niente servizio di trasporto urbano. La Società di autoservizi Barresi di Antonio Gueli ha deciso di sospendere le corse poiché mancano le condizioni economiche per poter assicurare regolarmente il servizio. L’azienda lo ha annunciato pubblicamente oggi su manifesti affissi in paese scusandosi con la cittadinanza per il disagio che inevitabilmente verrà causato.
“Alla fine dello scorso settembre – dice Antonio Gueli, amministratore della SAB snc – una delibera comunale ci ha imposto di rimodulare il programma di esercizio costringendoci ad una riduzione del servizio. Dal primo di ottobre alla fine di dicembre avremmo dovuto percorrere 3627 chilometri in tutto, ovvero 1209 al mese e 40 al giorno. Un limite che abbiamo superato in appena un mese percorrendo già 5104 chilometri, che significa 1477 in più rispetto all’obbligo imposto dalla delibera. Siamo comunque disponibili a riprendere l’attività se il Comune dovesse trovare le risorse”.
Senza corrispettivi regionali da sei mesi, le aziende di trasporto pubblico locale sono al collasso.
“Una situazione molto critica che avevamo già paventato nei mesi scorsi – dice Antonio Graffagnini, presidente dell’Anav Sicilia, l’associazione che raggruppa nell’Isola 73 aziende private -. “Da mesi ormai la Regione si è limitata a tagliare i corrispettivi, costringendo di fatto le aziende a tagli dei servizi con conseguenti disagi per i siciliani. I sei mesi già trascorsi senza ricevere corrispettivi potrebbero diventare dieci con conseguenze devastanti per il nostro settore. Molte aziende che lavorano in regime di scopertura bancaria per assicurare servizi e stipendi decideranno di sospendere il servizio”.



comunicato stampa ANAV