giovedì , Gennaio 21 2021

Enna. A “salvare” la faccia del Pdl a livello provinciale è stato Giuseppe Regalbuto

A “salvare” la faccia del Pdl a livello provinciale è stato Giuseppe Regalbuto, consigliere provinciale che alla sua “prima corsa” per un seggio all’Ars riporta un ottimo successo personale. Il quarantaduenne consigliere barrese ha ottenuto infatti 2.913 voti preferenza personali circa 500 voti in meno del parlamentare uscente Edoardo Leanza che sulla candidatura di Regalbuto aveva probabilmente puntato come serbatoio di voti per la lista e quindi per una sua riconferma all’Ars. Il candidato che non ha “tirato” però è stato proprio Leanza che i nicosiani per primi accusano di non essere mai stato incisivo con la sua presenza al parlamento siciliano, né per la sua città, né per il suo territorio.
Leanza perde nella sua città e in provincia. A Nicosia ha ottenuto 1182 voti di preferenza, con il Pdl che in città perde decisamente consensi rispetto alla precedente tornata di 3 anni fa. Non a caso durante la sua prima legislatura era risultato tra i deputati regionali più assenteisti e con il minor numero di atti parlamentari a sua firma. Già tre anni fa a Nicosia aveva ottenuto meno preferenze rispetto alla prima elezione. Questa tornata lo ha tagliato fuori e neanche l’ottima affermazione di Giuseppe Regalbuto che è stato uno dei consiglieri provinciali più attivi, impegnato per fare chiarezza sulla miniera di Pasquasia e ottenerne la riapertura, ha ripetuto il “miracolo”.