venerdì , Gennaio 22 2021

Catenanuova. Santo Zampino invita Crocetta ad attenzionare questione Ipab

Catenanuova. Le Ipab ennesi a rischio default con conseguente avvio verso la disoccupazione per oltre 100 lavoratori, operanti in questi istituti che si occupano di assistenza alle persone. Il risanamento previsto dalla precedente giunta Lombardo era di 4 milioni di euro (12 milioni complessivi per la Sicilia), ma questa somma pare non sia più disponibile e il commissario straordinario presso una Ipab di Palazzo Adriano (Pa), (153 in tutta la Sicilia) il catenanuovese Santo Zampino, scrive al neo presidente Crocetta per sollecitare un intervento nel settore in ottemperanza della L.R 22/86 che prevede il sostegno finanziario della regione così come stabilito dall’arrt.44 della stessa legge, con la creazione di un fondo regionale finalizzato a tale servizio socio-assistenziale.
“Faccio appello alla sua nuova nomina – scrive Zampino – affinchè possa affrontare con forza sia il problema delle Ipab,che quello dei forestali, precari,disoccupati. Val la pena ricordare che i lavori Ipab non percepiscono un salario da ben 40 mesi, questione che ha consentito i disavanzi. Si auspica un intervento finanziario delle regione per chiudere tali disavanzi e dare una opportunità a questi lavoratori per vivere serenamente il loro futuro”.

Carmelo Di Marco