venerdì , Giugno 18 2021

Tre stipendi per i netturbini sbloccati dalla Giunta di Nicosia

Nicosia. La giunta ha deliberato, dando via libera al pagamento, l’anticipazione per il pagamento degli stipendi dei mesi di ottobre, novembre e dicembre ai netturbini dipendenti dell’Ato rifiuti. Una maratona per arrivare all’adozione della delibera, per la quale fino alla tarda serata di venerdì mancava il via libera della Ragioneria generale del Comune.
Il pagamento viene fatto in favore dell’Ato, con il vincolo di destinazione alla liquidazione dei salari arretrati per gli operatori ecologici e la somma è già depositata presso l’istituto di credito. «Ringrazio i dirigenti comunali, i dipendenti e la giunta – ha sottolineato il sindaco Malfitano – che hanno instancabilmente lavorato per garantire questa anticipazione».
Gli operatori ecologici solo pochi giorni fa avevano lanciato un disperato appello, chiedendo che venisse risolto un problema che ormai è diventato di sopravvivenza quotidiana se si considera che mote sono famiglie che contano su questo unico reddito per far fronte alle spese familiari. Adesso spetta all’Ato emettere i mandati di pagamento ai dipendenti, considerato che il Comune non può tecnicamente pagare direttamente i lavoratori non essendo impiegato comunali, ma di altro ente che presta un servizio. Malfitano nei giorni scorsi ha presentato una denuncia alla Procura chiedendo di accertare se l’uso di somme con destinazione vincolata ai salari per altre finalità possa rappresentare una violazione penalmente rilevante, considerato che la giunta aveva deliberato i pagamenti di agosto e settembre ma che ancora sicuramente settembre non è stato percepito dai netturbini.