martedì , Gennaio 26 2021

M5S Pietraperzia non molla sulla riprese dei consigli comunali

Pietraperzia. Dopo le due richieste protocollate in data 5 dicembre 2012 in merito alla pubblicità e riprese dei Consigli comunali il Movimento 5 Stelle di Pietraperzia riscontra non avere ricevuto nessuna risposta formale.
“Preso atto di questo, dopo un attento studio delle leggi dei regolamenti in materia, giorno 30 dicembre – rimarcano i rappresentanti del movimento – abbiamo inviato un’altra lettera al Sindaco, al Presidente del Consiglio comunale, agli assessori della giunta comunale e ai consiglieri comunali del Comune di Pietraperzia dove chiediamo:
– un incontro con il Presidente del Consiglio comunale prima della convocazione del prossimo Consiglio comunale.
– comunichiamo nuovamente la nostra disponibilità a riprendere i Consigli comunali. Tale servizio può essere svolto anche con mezzi e persone indicate dall’amministrazione comunale ma nel caso in cui questo non fosse possibile noi siamo disposti a svolgere tale compito gratuitamente e con le nostre attrezzature.
Viene, altresì, ricordato che secondo le leggi vigenti sulla trasparenza tutti i cittadini hanno il diritto di conoscere quello che avviene in Consiglio comunale. Infatti l’ex art. 1 della Legge 241/90 modificata ed integrata dalla legge 15/2005 stabilisce i principi di trasparenza e pubblicità dell’attività amministrativa, mentre ancora più importante è l’art. 21 dello Statuto Comunale di Pietraperzia che così recita: Le sedute del Consiglio Comunale sono pubbliche e possono essere soggette a diffusione radio-telivisiva”.
Ed, in considerazione che il M5S viene completamente ignorato dagli organi preposti così concludono: “In altri posti sono riusciti a sbloccare la situazione denunciando un abuso di ufficio alle forze dell’ordine. Dovremmo arrivare anche noi a questo punto?”.