lunedì , Gennaio 18 2021

Acqua ai campi: appalto milionario per i due laghi dell’ennese Pozzillo e Olivo

Il Vice Presidente della VI Commissione Affari del Mezzogiorno Giuseppe Regalbuto informa che in Provincia di Enna arrivano i soldi per potenziare l’irrigazione delle campagne vicine ai due importanti laghi della Provincia, il lago Pozzillo e la diga Olivo. Il consorzio di bonifica ha, difatti, aggiudicato un appalto per un milione e mezzo di euro per risolvere le difficoltà nei prelievi dalla diga Pozzillo di Regalbuto, dove le attività irrigue saranno potenziate, e dalla diga Olivo di Barrafranca, dove sarà attivata un’automazione che li migliorerà.
I due invasi artificiali della Provincia di Enna hanno raggiunto un buon livello di riempimento, fra i migliori degli ultimi anni, grazie alle piogge e alle nevicate dei mesi invernali. Per migliorare la capacità dei prelievi, sono partiti dal consorzio di bonifica interventi anche per la realizzazione del sistema di telecontrollo del servizio dipendente dall’invaso Olivo.
«Si lavorerà» spiega Regalbuto «per il miglioramento della distribuzione irrigua della rete dipendente della diga Pozzillo e per la realizzazione del sistema di telecontrollo della rete irrigua dipendente dall’invaso Olivo». Particolarmente importante, questo secondo punto, perché nella gestione delle reti di irrigazione, l’adozione di avanzati sistemi di telecontrollo consente di ottenere importanti vantaggi sia dal punto di vista ambientale che economico.
Il lago Pozzillo, con la sua capacità di 150 milioni di metri cubi d’acqua, è il maggiore bacino dell’isola. Le sue acque sono in gran parte destinate all’irrigazione delle culture della zona. E’ noto, fra l’atro, anche per il suo boschetto di Eucalipti e per le strutture sportive della zona. Nel lago si pratica, infatti, il canottaggio, sport di cui l’invaso è uno dei fulcri a livello regionale, con decine di gare ogni anno, e importanti eventi nazionali. Anche la diga Olivo è un lago artificiale, formatosi a seguito dello sbarramento dell’omonimo fiume, a carattere torrentizio, della zona.
I due laghi sono fra i più importanti dell’ennese sotto un profilo irriguo agricolo. Vi sono poi, invece, in Provincia, laghi e numerosi altri invasi di fondamentale importanza dal punto di vista naturalistico, ambientale e sportivo, come la diga Nicoletti, utilizzata molto per la pesca.
«Bisogna investire ancora molto sul potenziamento dei nostri invasi» conclude Regalbuto «ciò al fine di dare ampio respiro agli agricoltori della zona, i quali reggono in piedi l’economia dell’intera Provincia di Enna».