mercoledì , Aprile 14 2021

Ritorna a Piazza Armerina, con le sue splendide tele, il maestro Calogero Castelli

Piazza Armerina. Ritorna a Piazza Armerina, con le sue splendide tele, il maestro Calogero Castelli. Il maestro, ritorna dopo varie mostre pittoriche che si sono svolte in Europa e nel resto del mondo ( Brasile, Sud America, Russia, Germania ) dove ha conseguito un ottimo successo di critica e di pubblico. Oggi si può dire che le opere del maestro sono conosciute in tutto il mondo gratificandolo come uno dei migliori artisti del nostro tempo. La straordinaria bellezza delle sue tele riconquista i palati fini di Piazza Armerina che riconoscono in lui capacità pittoriche di prim’ordine. “ I giudizi che la critica mi ha riservato sono molto lusinghieri – afferma Castelli – che mi hanno indotto a continuare a creare tele di una certa caratura, dando origine ad un vasto assortimento che porto nelle varie mostre italiane ed estere”. Il maestro Castelli , di origini agrigentine, ha trascorso gran parte della sua vita in Svizzera e fin da giovane in terra svizzera ha forgiato il suo temperamento artistico “ Fin dalle prime tele sono stato stregato dai grandi Tiziano – Raffaello – Leonardo da Vinci e devo a loro tutto il mio successo in quanto hanno fatto dell’Italia la magnificenza artistica e pittorica che il mondo ci invidia”. Tra le sue opere una tela realizzata per conto della Confraternita Maria SS della Visitazione poi donata al corpo dei Vigili Urbani di Enna, in occasione della celebrazione del 600° anniversario dell’arrivo della statua della Patrona della città di Enna. Lo stesso ci confida che alcune sue opere sono state commissionate da un illustre signore che poi li donerà alla principessa per la nascita del suo primo figlio.

Piero Cancarè