martedì , Gennaio 19 2021

Un comitato contro i tagli alle corse del servizio di trasporto pubblico

I numerosi tagli al trasporto pubblico continuano a creare problemi su problemi, soprattutto a tutte quelle persone che ancora oggi utilizzano i mezzi pubblici per recarsi al lavoro da una città ad un’altra. Per questo ha sconvolto la notizia dell’ennesima cancellazione, da parte dell’Isea, azienda affidataria dei servizi di autolinee extraurbane per il territorio ricadente nella zona nord della provincia di Enna, identificabili nelle linee extraurbane “Cerami-Catania” e viceversa, della corsa “Cerami-Catania” delle 5.30 e “Catania-Cerami” delle 12.30 nei giorni di martedì, mercoledì e giovedì, fino al 31 luglio, e definitivamente per il mese di agosto.

Stanchi di queste continue e improvvise cancellazioni, un centinaio di cittadini, nella veste di fruitori del pubblico servizio di trasporto locale, si sono mossi per raccogliere le firme necessarie e formare un comitato permanente, che come unico obiettivo ha quello di far ripristinare le corse. Per questo hanno inviato un esposto-petizione al presidente della Regione Sicilia, all’assessore regionale per i trasporti, al prefetto di Enna, a tutti i sindaci dei comuni in cui ricade il servizio e a tutti gli enti di competenza, per chiedere l’immediato intervento dell’ente affidatario per il ripristino immediato del servizio illecitamente soppresso al fine di garantire il diritto alla mobilità dei cittadini interessati all’autolinea “Cerami-Catania delle 5.30 e viceversa”.

“Questo rappresenta un servizio essenziale per la comunità, si legge sull’esposto, già fortemente mortificata dalla carenza di molti altri servizi e per le precarie condizioni di fruibilità della viabilità montana. Ad essi si associano le condizioni di congiuntura economica in cui versano parecchie famiglie che, per risparmiare, stanno sempre più decidendo di utilizzare il servizio pubblico al fine di poter raggiungere il proprio luogo di lavoro, le strutture ospedaliere, le scuole, gli uffici, gli enti e le istituzioni, i mercati, i negozi a cui fanno riferimento sul catanese”.

Sensibile al tema dei trasporti, l’amministrazione comunale, neo eletta, sollecitata dalla richiesta del comitato, ha convocato un incontro col titolare dell’Isea, Quinto Ferranti. A seguito di questo primo incontro preliminare, al quale erano presenti diversi membri del comitato e una delegazione di studenti universitari, oltre al sindaco di Cerami, Michele Pitronaci, l’amministrazione comunale troinese si è impegnata a fare una ricognizione delle richieste degli utenti del servizio di trasporto pubblico.

Sandra La Fico