domenica , Marzo 7 2021

Rifiuti. Piazza Armerina: anche il nuovo consiglio comunale sceglie l’Ato Cl 2

Piazza Armerina ha ribadito ancora una volta senza ombra di dubbio la volontà di aderire all’Ato Cl 2 lasciando l’Ato EnnaEuno. Il nuovo consiglio comunale martedì sera, dopo 24 ore dalla prima seduta sull’argomento, ha votato alla unanimità a favore dell’adesione all’ Ato Cl 2, nel segno della continuità amministrativa con il precedente civico consesso. E’ stato un momento di unità e concordia al di là delle appartenenze politiche, che ha registrato anche il plauso del pubblico presente in aula. Il consiglio comunale ha approvato il punto all’ordine del giorno riguardante la presa d’atto della deliberazione di consiglio comunale n° 42 del 12 aprile 2013. L’Ato EnnaEuno ha chiesto di verificare la legittimità del passaggio. Il dipartimento regionale acqua e rifiuti ha diffidato il Comune di Piazza Armerina a stringere accordi con i Comuni di Valguarnera, Barrafranca e Mirabella, per la raccolta dei rifiuti nelle contrade piazzesi poste a limite dei loro centri abitati. La seduta si è aperta con la comunicazione del sindaco in merito ai contatti avuti con il dott. Clemente del dipartimento regionale dell’acqua e dei rifiuti. Il sindaco ha esposto al dipartimento la necessità di esaminare la documentazione perché consiglio e amministrazione si sono insediati da poco. Nella fase del dibattito, che ha preceduto il voto, il consigliere Alfarini nel suo intervento ha chiesto alla maggioranza consiliare quale fosse la sua volontà: rimanere con l’Ato EnnaEuno oppure aderire all’Ato Cl 2 ? Alfarini ha esternato come Piazza durante gli anni di gestione da parte di EnnaEuno abbia toccato livelli di sporcizia molto elevati “la città è stata ricoperta dal pattume e la raccolta dei rifiuti non è stata organizzata al meglio”. Alfarini ha quindi auspicato un voto unanime a favore del passaggio al di là delle appartenenze politiche per il bene della comunità. A rispondere è stato il consigliere Manlio Marzullo che in rappresentanza della maggioranza ha dichiarato: ”La maggioranza non sarà mai pro Enna, concordo con la disamina di Alfarini, Piazza in questi anni non ha brillato per pulizia. Siamo favorevoli al passaggio con l’Ato Cl 2 ma chiediamo la salvaguardia dei posti di lavoro”. Dopo il voto unanime espresso in favore del passaggio il consigliere Ribilotta, già vicesindaco dell’amministrazione Nigrelli, si è dichiarato soddisfatto per la continuità amministrativa espressa dall’aula: “Questo esito conferma la virtuosità della scelta operata dalla precedente amministrazione”.
Il sindaco Miroddi nel suo intervento prima dello scioglimento della seduta ha detto: ”E’ un momento epocale per Piazza mi auguro che la nuova Srr non commetta i gravi errori gestionali commessi dall’Ato EnnaEuno”.

Marta Furnari