venerdì , Giugno 18 2021

Agricoltura e zootecnia: on. Maria Greco annuncia iniziative legislative

“Presenterò presto iniziative legislative di competenza per migliorare gli interventi in favore del settore agricolo e zootecnico, per facilitare l’accesso al credito agevolato delle imprese agricole e per stabilire la perentorietà dei termini di pagamento in favore delle aziende”. Queste le parole dell’on. Maria Greco, parlamentare nazionale del Partito Democratico, nel corso dell’incontro tenutosi all’interno dell’aula consiliare di Agira al fine di “sbrogliare alcune fastidiose matasse” che hanno ultimamente messo in ginocchio gli agricoltori e gli allevatori dell’entroterra siciliano, molti dei quali presenti alla riunione.
Alla presenza dei presidenti provinciali di Cia e Coldiretti, rispettivamente Francesco Salamone e Lucia Salvatrice Russo, del sindaco di Agira, Giunta, e di diversi amministratori dei Comuni limitrofi, si sono toccati infatti diversi tasti dolenti relativi alla categoria: dal mancato pagamento della compensativa ai ritardi nei pagamenti e nei contributi, fino ad arrivare all’eccessiva burocratizzazione nelle procedure.
Chi ha partecipato all’incontro ha apprezzato l’intervento della deputata ennese Maria Greco, sottolineando come “da tanti anni la politica si disinteressi di questo settore”.
L’unica parlamentare ennese presente a Montecitorio ha chiesto di lavorare in sinergia con i Comuni e la Regione, nell’ambito delle rispettive competenze, e soprattutto ha invitato le associazioni di categoria a fornire ogni utile indicazione specifica da tutelare nelle sedi competenti.
“L’agricoltura e la zootecnia sono settori fondamentali per l’economia dell’entroterra siciliano – ha aggiunto l’on. Greco – bisogna dare loro assoluta priorità, spero che la voce del bilancio regionale relativa all’agricoltura sia tenuta distinta da quella dei forestali, l’agricoltura deve avere una voce a sé. Auspico inoltre la ripresa delle fiere dell’agricoltura, centro di scambi commerciali nel settore, e l’urgenza del piano di ammodernamento viario, per cui ho già presentato apposita e importante proposta di legge in Parlamento”.
Nel corso dell’incontro è stato inoltre attenzionato la necessità di adeguarsi alla programmazione degli interventi europei Pac 2014-2020, essenziali per la vitalità delle aziende della provincia ennese.