lunedì , Gennaio 25 2021

Legambiente Agira: “Terremoto io non rischio”

Nel mese di settembre si completa il percorso formativo per gli oltre 3.200 volontari che partecipano a “Terremoto – Io Non Rischio”, la campagna informativa nazionale per la riduzione del rischio sismico che si svolge il 28 e 29 settembre 2013 in 215 piazze di quasi tutta Italia.
Legambiente Agira, ha iniziato questo percorso, con la formazione di n. 3 volontari (Rosario Lauceri, Pietro Torregrossa e Mario Mazzocca), che nel mese di maggio 2013, hanno partecipato alla formazione presso il Dipartimento Nazionale di Protezione Civile
Il 12 settembre presso la sede di Legambiente Agira, si è svolta la prima giornata formativa (la seconda si svolgerà il 19.09.2013) con discussioni in aula, approfondimenti e simulazioni, per verificare il livello di preparazione dei volontari locali.
Il progetto è stato avviato a maggio, con la formazione di circa 400 volontari da parte di esperti del Dipartimento, dell’Ingv, di ReLuis e di Anpas, nella sede della Scuola Superiore del Ministero dell’Interno a Roma. Nel corso delle due giornate del 12 e del 19 p.v. i volontari che hanno partecipato al corso di Roma istruiranno a loro volta altri volontari, diventando quindi attori di un processo di diffusione della cultura di protezione civile. I nuovi volontari formati si aggiungono a quelli già istruiti nel corso delle precedenti edizioni.
Il 22 settembre è in programma una altra giornata formativa per verificare che la formazione sia stata compiuta in modo efficace. Supervisori di questa attività sono i volontari “senior”, che hanno partecipato all’edizione dello scorso anno della campagna. L’attività si svolgerà ad Enna.
Mentre la campagna informativa, si svolgerà Sabato 28 settembre 2013 ad Agira, in Piazza Europa, dove i volontari saranno impegnati a distribuire i materiali informativi e a rispondere alle domande dei cittadini sulle possibili azioni da fare per ridurre il rischio sismico.
L’iniziativa è promossa e realizzata dal Dipartimento della Protezione Civile, dall’Anpas-Associazione Nazionale delle Pubbliche Assistenze, dall’Ingv-Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia e da ReLuis-Consorzio della Rete dei Laboratori Universitari di Ingegneria Sismica.