venerdì , Settembre 17 2021

Aidone. Giornata del decoro. Cittadino indignato per il degrado della villa comunale

Aidone. “La giornata del decoro”. A chiederlo un semplice cittadino, arrabbiato per il degrado che si presenta alla villa comunale, polmone verde di Aidone. Sebastiano Tudisco, che si definisce “cittadino indignato” ha preso carta e penna scrivendo al primo cittadino Filippo Gangi: ”Sicuramente impegnato in affari istituzionali molto più importanti ed impegnativi, unitamente a tutti i suoi collaboratori – scrive Tudisco – pongo alla vostra attenzione lo stato di degrado cui versa questo meraviglioso balcone, ormai ridotto ad un ricettacolo di spazzatura e topi di consistenti dimensioni, nonché lettiera per cani, portati in loco presumibilmente da concittadini privi di ogni qualsivoglia rispetto per i luoghi pubblici”. Prosegue Tudisco sarcasticamente: “Ma non tutti i mali vengono per nuocere: essendo Aidone un ridente paesino di montagna, dove le condizioni meteorologiche invernali sono discretamente rigide, si potrà approfittare della situazione per allenarsi allo slalom aspettando che il buon Dio ricopra di quel meraviglioso manto nevoso le nostre strade”. Il cittadino lamenta anche l’incuria in cui versa la zona verde e i relativi viali dove siepi di rovi hanno sostituito il classico pitosforo o altre piante ornamentali. ”Le siepi – aggiunge Tudisco -anche se incolte, tentano ancora di resistere alla prepotente e rigogliosa vegetazione di erbe infestanti”. E documenta come gli arredi (i vasi), messi in bella vista, hanno ormai “prodotto piante e frutti di sicura provenienza da coltivazioni biologiche”. “Purtroppo – sottolinea Tudisco – la tecnologia non mi consente ancora di poter condividere l’odore di cacca e di altro persistente in tutta l’area verde della villa. “La responsabilità di tale situazione – conclude Tudisco – ricade certamente in primo luogo su noi cittadini e, non per ultima, su codesta amministrazione comunale che nulla fa per dare decoro a ciò che potrebbe essere il fiore all’occhiello della provincia di Enna e non solo”. Lamentele ma anche operosità. Tudisco ha infatti chiesto al sindaco l’autorizzazione, per domenica sei ottobre, ad effettuare, unitamante ad un gruppo di volontari, lavori di raccolta immondizia, estirpazione di erbacce dalle aiuole e sistemazione con idonei attrezzi delle siepi lungo tutti i viali della zona verde della villa comunale di Aidone.
Angela Rita Palermo