giovedì , Maggio 6 2021

Aidone: le tradizionali novene unico segno diarmonia in un Natale all’insegna dell’austerità

aidone noveneAidone. Salvatore Arena, Gaetano Calcagno, Giuseppe Di Giunta, Lorenzo Di Marco, Giovanni Di Prima, Mauro Drago, Gaetano Giustra, Angelo Lacchiana, Giovanni Rizzo e Antonio Scalmato sono i giovani musicanti che hanno animato con i loro strumenti le novene natalizie, portando le dolci note in tema presso tutti gli altarini che sono stati allestiti spontaneamente dai cittadini nei vari quartieri di Aidone. Circa una ventina, presenti in quasi tutti i rioni. Una consuetudine, quella delle novene, che, da oltre un decennio, è stata ripresa dalla Pro Loco, presidente Fabrizio Cianciolo. I giovani musicanti sono stati presenti, ogni sera, per nove giorni, sfidando brutto tempo e freddo, ed il loro passaggio è stato apprezzato ed applaudito dai residenti con calore. Le novene, quest’anno, più degli anni passati, hanno rappresentato una delle pochissime attrattive di questo Natale all’insegna dell’austerità e del rigore economico. Ad Aidone pochissimi gli addobbi nelle vetrine dei negozi ed inesistenti quelli da parte del comune cosicchè l’unico segno tangibile che ha portato un po’ di armonia per le vie cittadine è stato l’impegno di questi giovani musicanti.
Angela Rita Palermo