lunedì , Gennaio 18 2021

Gagliano. Nuova decisa impronta spirituale e culturale con il parroco Pietro Antonio Ruggiero

gagliano giovani parrocchiaGagliano. Una decisa impronta spirituale e culturale è quella che il parroco Pietro Antonio Ruggiero vuole imprimere nella comunità gaglianese. Tanta la voglia di risvegliare le coscienze e, come lo stesso don Ruggiero aveva detto nel discorso d’inizio del suo ministero pastorale, compiere “un salto nella fede, nella comunione e nella cultura”. Queste tre coordinate accompagneranno i gaglianesi nell’opera di evangelizzazione da qui ai prossimi anni. Numerose le iniziative formative volte ad aggregare secondo lo spirito cristiano. Tanti gaglianesi stanno già collaborando per questo fine, facendo germogliare diversi gruppi parrocchiali. La gita per giovani sull’Etna, avvenuta il 28 dicembre scorso, ha segnato l’inizio di un percorso comune che ha portato alla nascita del gruppo giovanile “Rinascendo…e ora si riparte da qui”. Ogni mese il gruppo vivrà momenti di condivisione con esperienze di preghiera, svago e fraternità. “Pizza e vangelo” è, per esempio, una delle occasioni che permettono ai giovani di discutere di grandi tematiche in un contesto di convivialità. Nello scorso incontro si è discusso di “felicità e ricerca della felicità”. A questo momento si aggiungranno altre iniziative, come la gita ad Acireale per carnevale. Gli incontri raggiungeranno il culmine il 27 aprile, nel viaggio a Roma per assistere alla canonizzazione di Giovanni Paolo II. Responsabili del gruppo giovanile sono Ilaria Di Cataldo e Davide Castellana che, entusiasti per quanto sta avvenendo a Gagliano, commentano: “Questa esperienza dimostra che nel nostro paese i giovani ci sono, anche se spesso rimangono nascosti. Il nostro obiettivo è quello di uscire fuori per costruire qualcosa, anche in termini di positività e armonia. Abbiamo voglia di condividere esperienze ed emozioni con spirito cristiano”.
Altro neonato gruppo parrocchiale è la “Fionda”. Si tratta di un circolo culturale che si prefigge la realizzazione di attività culturali di ampio raggio e di carattere non solamente ecclesiale. Il gruppo si riunisce settimanalmente ed organizza iniziative mensili che, a partire da marzo, coinvolgeranno tutti i cittadini gaglianesi. Tra gli appuntamenti a breve termine, sabato 1 febbraio si incontreranno come unica famiglia tutte le realtà parrocchiali nella prima assemblea pastorale. Domenica 2 febbraio, in occasione della XIII giornata della vita consacrata, alle 18,30 si benediranno le candele nell’antico chiostro di S. Maria di Gesù per valorizzare e riscoprire il ruolo delle suore e, alle 18,45, seguirà la celebrazione della messa.
Valentina La Ferrera